23 Ottobre 2023

Farmitalia Saturnia – I biancoblu sconfitti 3-0 dalla corazzata Sir Susa Vim Perugia

Farmitalia Saturnia – I biancoblu sconfitti 3-0 dalla corazzata Sir Susa Vim Perugia

Farmitalia Saturnia ci prova, ma la superiorità di Sir Susa Vim Perugia è evidente dall’inizio alla fine del match e i biancoblu, nella prima giornata del Campionato di SuperLega Credem Banca 2023/24 perdono 3-0 (25-15, 25-18, 25-22), ma lo fanno dando il tutto per tutto contro una squadra costruita per vincere.

In un PalaBarton che ha letteralmente giocato a fianco della sua squadra, i giocatori di Farmitalia Saturnia, hanno messo in campo una prestazione di carattere nonostante la sconfitta, lottando sopratutto nella terza fase di gioco. In campo, Cesar Douglas Silva ha mandato inizialmente il sestetto Orduna – Buchegger in diagonale, Tondo e Masulovic al centro, Manavi e Randazzo al 4, con il libero Cavaccini, dando spazio nel corso del match a Zappoli, Basic e Bossi.

L’esordio di Farmitalia è però un esordio a colori, perché contro la corazzata Perugia ha dimostrato di avere i numeri per poter centrare l’obiettivo salvezza.

“Abbiamo giocato contro Perugia consapevoli che avremmo incontrato una squadra dalle altissime potenzialità – ha commentato a margine della partita mister Silvanel terzo set abbiamo visto quel gioco su cui dobbiamo puntare e che dobbiamo continuare a consolidare. Abbiamo ancora tante partite davanti e da martedì torneremo ad allenarci per migliorare quei meccanismi che ci permetteranno di dare sempre qualcosa in più”.”Chiaramente giocare con una delle tre squadre più forti del campionato non è stata una cosa da poco – ha commentato il capitano Santi Ordunanoi ci abbiamo creduto e l’atteggiamento che abbiamo messo nel terzo set, quando abbiamo ripreso lo svantaggio arrivando fino al 22 pari, è quello che dobbiamo avere in tutte le partite”.

“Di certo, quella che abbiamo vissuto, è stata una giornata storica, per la nostra società e per la città e il territorio che rappresentiamo. – dice il presidente Luigi PulvirentiEsordire a Perugia era l’impatto più difficile che si potesse prospettare, ma dobbiamo fare l’abitudine a questo tipo di realtà. L’importante adesso è ripartire subito con la consapevolezza che i valori che la squadra ha e che ha espresso giocando nel terzo set sono quelli di una pallavolo di livello importante”.

Da martedì di nuovo tutti in palestra per preparare la prima di casa stagionale domenica 29 ottobre alle 21:00 al PalaCatania contro Cisterna Volley .

IL MATCH

1° set

Nella fase iniziale della prima frazione di gioco le due squadre procedono in parità e se il primo punto in SuperLega di Farmitalia è un errore in battuta di Leon, il secondo è messo a segno dal muro biancoblu che non fa passare l’attacco di Perugia (1-2). Le due squadre procedono fianco a fianco, ma il punteggio di Farmitalia si ferma quando Herrera e Solè bloccano Randazzo a muro (10-6). Orduna e compagni cercano di rimanere in scia, ma dall’altra parte del campo il ritmo continua a crescere e dopo una tripletta di ace di Tim Held (24-15) e Semeniuk che passa sfiorando le mani del muro il set si chiude a favore dei padroni di casa (25-15).

2° set

La seconda frazione di gioco inizia come la prima, in parità (3-3). Dopo i primi scambi però Perugia comincia a imporre il suo gioco (8-5). Farmitalia Saturnia non molla e Orduna mette Buchegger e Randazzo nelle condizioni di accorciare la distanza (12-11). Mister Silva rimescola le carte, per provare a far ritrovare lucidità ai suoi. Entrano Zappali, Bossi e Basic, ma Perugia continua ad andare avanti. Quando Randazzo viene murato (20-15) Silva chiama il time out. Quello di Basic armato da Orduna (22-18) è l’ultimo punto degli etnei (25-18).

3° set

Terza frazione di gioco subito in salita per i biancoblu (4-3), ma Perugia inizia a correre (7-3) . Quando Giannelli sfonda il muro sembra che gli etnei abbiamo ceduto (10-5), ma non è così. Quando Buchegger sfonda il muro avversario il punteggio sorride ai catanesi (10-9) e Randazzo mette a terra il punto della parità (12-12). Non si molla fino al 22-22 con un continuo punto a punto. E’ Semeniuk però a conquistare il matchpoint con un mani out (24-22) permettendo ai suoi di chiudere.TABELLINO
Sir Susa Vim Perugia – Farmitalia Catania 3-0 (25-15, 25-18, 25-22)

Sir Susa Vim Perugia: Giannelli 5, Semeniuk 8, Resende Gualberto 10, Herrera Jaime 11, Leon Venero 4, Solé 10, Toscani (L), Held 3, Ben Tara 0, Colaci (L), Plotnytskyi 3. N.E. Candellaro, Russo, Ropret. All. Lorenzetti.

Farmitalia Catania: Orduna 0, Manavinezhad 1, Tondo 2, Buchegger 9, Randazzo 12, Masulovic 5, Pierri (L), Basic 3, Cavaccini (L), Bossi 0. N.E. Frumuselu, Baldi, Santambrogio. All. Douglas.
ARBITRI: Giardini, Cerra.

NOTE – durata set: 22′, 28′, 30′; tot: 80′.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione