19 Ottobre 2023

Riunificazione Democrazia Cristiana, Saraniti: “Roberto Esposito eletto presidente del Comitato”

Riunificazione Democrazia Cristiana, Saraniti: “Roberto Esposito eletto presidente del Comitato”

Il Comitato Per La Riunificazione Della Democrazia Cristiana elegge Presidente Roberto Esposito. Lo dichiara Andrea Saraniti Vice Segretario Politico (DC) in Sicilia.

ll coordinamento nazionale per la riunificazione della Democrazia Cristiana riunitosi a Roma ha eletto Roberto Esposito presidente dell’organismo. Inizia così a strutturarsi il comitato che avrà il compito di mettere insieme nelle prossime settimane quanti si richiamano alla DC, oggi frammentata in tante sigle e movimenti, ma che tutti si rifanno, in un modo nell’altro, al simbolo dello scudo crociato. Compito del coordinamento è quello di portare a sintesi le varie formazioni politiche che esplicitamente si richiamano all’esperienza storica, politica e giuridica del partito di Alcide De Gasperi. Attualmente nella galassia democristiana si contano quasi una ventina tra sigle e associazioni che hanno l’obiettivo comune di ricostituire la DC. Da tempo il coordinamento presieduto oggi da Roberto Esposito ha preso contatti e operato per mettere tutti i democristiani allo stesso tavolo per il rilancio unitario del partito scudocrociato nel Paese. ” Da anni – hanno sottolineato i componenti del comitato – Roberto Esposito ed Angelo Sandri hanno lavorato insieme per difendere i valori e gli ideali della Democrazia Cristiana”. Il comitato ha messo a punto anche il Programma del possibile partito unificato i cui punti fondamentali fanno riferimento ad una forza politica basata sulla libertà e giustizia sociale, ispirato ai principi cristiani, aperto ai cattolici e anche ai laici ma con eguali valori, collocata stabilmente in un centro cattolico, liberale e moderato sia in Italia che in Europa, contro ogni forma di estremismo.
Continua – Saraniti –
La soddisfazione è veramente tanta. Da anni attendiamo, ma soprattutto lavoriamo per arrivare a questi traguardi. Questo è un traguardo importante, la strada è ancora irta, ma per noi che non abbiamo avuto il privilegio di vivere la DC della prima repubblica, quelli che vengono chiamati “giovani” l’impegno è costante. Siamo in molti, disseminati in tutta Italia, e speriamo che questi traguardi possano smuovere gli animi di nuovi volontari, che credano nei valori dei moderati di centro, e che si vogliano mettere a disposizione della collettività, con capacità, caparbietà , etica, moralità ed onestà . Stiamo aprendo la strada del centro politico, è ora di crederci, oggi più di ieri.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione