29 Settembre 2023

Un avvocato in cucina: la parmigiana di melanzane

Un avvocato in cucina: la parmigiana di melanzane

La ricetta di Elvira, un’avvocato con la passione per la cucina, oggi riguarda la parmigiana di melanzane

Le origini del piatto

Le origini della parmigiana sembrano essere  contese tra le città di Napoli, Parma e la regione siciliana.

Asec Trade S.r.l.

 L’ipotesi che ci porta in Sicilia fa derivare il nome “parmigiana” non dall’ingrediente del piatto o dalla città di Parma ma dal termine siciliano “parmiciana”.

 Questa parola indica le persiane, che con i loro listelli in legno ricorderebbero la sovrapposizione delle fette di melanzana che vanno a comporre gli strati della parmigiana.

L’ingrediente principe della parmigiana sono le melanzane, ortaggio che in Italia arrivò solo nel XV secolo grazie ai commercianti arabi che le portarono in Sicilia importandole dall’India.

 Le melanzane, infatti, nascono proprio in India e solo grazie ai flussi commerciali si propagarono in tutto il Mediterraneo diventando un ingrediente diffusissimo nelle cucine tipiche di Italia, Grecia e tanti altri paesi.

Ingrendienti

Pomodoro pelato, olio di arachidi, melanzane, sale, basilico, parmigiano grattugiato, aglio.

PREPARAZIONE

Prepare la salsa in padella facendo soffriggere dell’aglio tritato o intero per un sapore meno intenso, aggiungendo una passata di pomodoro pelato, sale e abbondante basilico.

Mettere, poi,  sotto sale le melanzane, cospargendole di sale da entrambi i lati per circa 30/60 minuti in un colapasta mettendo sopra un peso, in modo che perdano la quantità di liquido in eccesso, l’amaro e per renderle più tenere.

Sciacquare poi le melanzane, tamponare con della carta assorbente ed iniziare a soffriggere le fette di melanzane in abbondante olio di arachidi.

Posizionare quindi le melanzane appena soffritte su della carta assorbente per far perdere l’olio in eccesso.

Dopodiché iniziare a preparare gli strati di melanzane, adagiandole su una padella, precedute da uno strato di salsa, inserendo tra i vari strati di melanzane fritte, basilico, salsa in padella e parmigiano, fino a comporre circa 3/4 strati ed ultimando con del parmigiano e delle foglie di basilico.

Far cuocere il tutto a fuocolento in una padella con un coperchio per circa 15 minuti.

A volte, discostandomi dalla ricetta tradizionale della mia nonna, uso cuocerla in forno ventilato a 200 gradi per circa 30 minuti, aggiungendo anche delle fettine di uovo sodo, prosciutto cotto e tuma tra uno strato e l’altro.

Chi è Elvira Sciacca

“Sono una donna di 41 anni che da circa 12 anni esercita la professione di Avvocato e che fin da bambina ha la passione per la cucina.
Come scrisse qualcuno “il cibo è cultura quando si produce, si crea, si prepara, si trasforma, si consuma e quando si sceglie”!
Attraverso le mie ricette provo a far rivivere in qualche modo le ricette delle due Donne che mi hanno inculcato e trasmesso amore smisurato per la cucina e per il cibo, ossia, la mia nonna materna, Lina, di origini ennesi e la mia mamma Rosetta, venuta a mancare troppo presto.
Fin da piccola, annotavo le loro ricette in un’agenda che ancora custodisco come se fosse un tesoro prezioso.
 Sono loro che mi hanno insegnato come da una ricetta semplice alla portata di tutti possano nascere grandi cose/sapori, un pò come accade nella vita.
Nelle mie ricette tradizioni, ricordi, profumi e sapori siciliani antichi s’incontrano”.

Elvira Sciacca
Ultimo aggiornamento

redazione

redazione