07 Settembre 2023

Bonaccorsi e Ciancio (M5s): “Inaccettabile che l’accesso alle Ztl sia consentito solo ai disabili con macchina modificata”

Bonaccorsi e Ciancio (M5s): “Inaccettabile che l’accesso alle Ztl sia consentito solo ai disabili con macchina modificata”

Questo prevede l’ultima ordinanza firmata dal comandante dei vigili urbani Stefano Sorbino. Già l’anno scorso, esattamente il 21/10/2022, si trattò l’argomento in occasione di una commissione itinerante appositamente organizzata.

Asec Trade S.r.l.

“Il problema – commenta il consigliere Graziano Bonaccorsi – è stato risolto parzialmente, infatti molti cittadini diversamente abili continuano a ricevere multe a causa di una ingiusta ordinanza che, nella fattispecie, senza alcun fondamento giuridico, crea distinzioni tra disabili di seria A (quelli con veicolo modificato appositamente) e di serie B (quelli con veicolo non modificato).”

“In una città non certo a misura di persone diversamente abili ci si accanisce con atti discriminatori sulle fasce più fragili della popolazione. Giusto preservare e tutelare le Ztl, ma per queste particolari categorie andrebbero studiati provvedimenti più equi e semplici, che non complichino la vita a chi già si scontra quotidianamente con ostacoli, barriere architettoniche e uffici inaccessibili. Esistono tante soluzioni alternative, a partire dal copiare le buone pratiche messe in atto da città più virtuose della nostra” aggiunge la consigliera Gianina Ciancio.

I consiglieri del M5s assicurano che porteranno la questione in Consiglio comunale, presentando un’apposita mozione per chiedere la modifica e/o il ritiro dell’ordinanza e l’adesione del comune a “Cude”, una piattaforma ministeriale che contiene l’elenco delle persone con disabilità munite di contrassegno, che ha l’intento di creare un sistema unico di raccolta dati e permettere il riconoscimento del contrassegno su tutto il territorio nazionale a prescindere dall’ente che lo ha rilasciato.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione