06 Settembre 2023

Catania, madre e figlia rubano un auto e chiedono 500€ in cambio

Catania, madre e figlia rubano un auto e chiedono 500€ in cambio

Le due donne avevano promesso ai due turisti laziali che avrebbero riconsegnato loro la vettura rubata in cambio di 500€.

Asec Trade S.r.l.

I Carabinieri della Tenenza di Mascalucia hanno arrestato in Catania due donne di 56 e 20 anni, entrambe con precedenti di polizia, per il reato di “tentata estorsione in concorso”.

La vicenda trae origine da una denuncia di furto di una lancia Ypsilon da parte di una coppia di turisti laziali di 23 e 21 anni, in vacanza nell’isola da qualche giorno.

La sera del furto i fidanzati, alloggiati presso un B&B di Mascalucia, desideravano cenare con specialità catanesi, decidendo di provare un ristorante nei pressi di Piazza Ursino. Al momento di ritornare presso l’alloggio la loro vettura era stata rubata.

Spaesata e non sapendo come rientrare presso il B&B, la coppia si era subito rivolta al ristoratore, spiegandogli cosa fosse accaduto. In quel frangente, i due ragazzi venivano avvicinati dalla donna 50enne, che aveva spiegato loro “di essere della zona” e di conoscere bene “il contesto”, per cui li avrebbero aiutati a ritrovare l’automobile, dietro compenso di 500 €.

Le due hanno fornito un numero di cellulare ai malcapitati turisti, chiedendo di essere richiamate la mattina seguente, per fornirgli i dettagli sulle modalità di ritiro del veicolo. La coppia a quel punto ha finto di accettare l’aiuto per poi rivolgersi ai Carabinieri che sono occupati di monitorare le fasi della riconsegna del mezzo per poi intervenire nella flagranza di reato riconsegnando integra l’autovettura alla coppia.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione