04 Settembre 2023

Ekipe Orizzonte campione d’Italia Under 16 di pallanuoto femminile

Ekipe Orizzonte campione d’Italia Under 16 di pallanuoto femminile

Quattro scudetti e una Coppa Italia in una sola stagione, in Italia nella pallanuoto femminile l’Ekipe Orizzonte è campione di tutto!

Un record assoluto e un en plein storico di vittorie, che esalta una volta di più il lavoro e la mission portati avanti da anni dall’Ekipe Orizzonte anche in ambito giovanile, partendo dalla costruzione di un progetto che ha permesso alla società rossazzurra di diventare con sacrificio la società di pallanuoto femminile più forte d’Italia in tutte le categorie.

Una consapevolezza da confermare sul campo e che oggi è diventata realtà a Siracusa, sede della Final Eight appena conclusasi, grazie allo scudetto vinto nel campionato Under 16 dalla squadra rossazzurra guidata da Renato Caruso, come sempre affiancato da Martina Miceli.

Un successo che completa un poker di trionfi iniziato a maggio dal club presieduto da Tania Di Mario con il tricolore conquistato dalla prima squadra e proseguito con quelli vinti nei campionati Under 20 e Under 18, fino al titolo odierno nell’Under 16.

La vittoria di oggi è arrivata al termine della finalissima che ha visto l’Ekipe Orizzonte avere la meglio per 7-4 sulla Locatelli Genova, con una splendida rimonta della formazione etnea, sotto 3-1 nella prima parte del match.

Una sfida iniziata quindi in salita per le baby rossazzurre, con il primo tempo chiuso sull’1-1 e il secondo sul 2-1 per le liguri. La riscossa dell’Ekipe Orizzonte è arrivata nel terzo parziale, dominato con un netto 3-0 e seguito dalla quarta frazione, vinta 2-1 sempre dalle campionesse d’Italia.

Protagonista assoluta e top scorer della finalissima è stata capitan Teresa Lombardo, mattatrice del match con ben cinque gol. Una rete a testa per Sara Pulvirenti ed Erica Greco.

Vittoria che ha regalato una nuova soddisfazione anche allo staff tecnico dell’Ekipe Orizzonte: «Voglio subito ringraziare l’Ortigia – ha detto coach Renato Caruso – per la splendida organizzazione di queste finali. Vincere lo scudetto in questa piscina per me rappresenta una soddisfazione particolare, perchè per me ha rappresentato per tanti anni una seconda casa. È stata una final eight impeccabile e bellissima, in un impianto che lo è altrettanto. La vittoria sarebbe anche potuta non arrivare e avevo detto alle ragazze che non era detto che avremmo dovuto conquistare il titolo di campionesse d’Italia. Spesso sento dire alle ragazze, a Tania e a Martina che lo scudetto più bello è quello che deve arrivare, però questo ha un sapore particolare perchè è stato vinto da atlete piccole e oggi sono scese in campo anche ragazze di appena 11-12 anni. Quindi vederle giocare e divertirsi, a questa età, è una grande gioia».

Orgoglio e soddisfazione anche nelle parole di Martina Miceli, che ha tracciato un bilancio complessivo della stagione concentrandosi su diversi aspetti: «Siamo davvero felicissimi – ha sottolineato – soprattutto per le nostre piccole campionesse, perchè iniziare un percorso subito con una vittoria così importante come lo scudetto è di buon auspicio per l’entusiasmo che metteranno nei prossimi anni per allenarsi. Ora andremo a giocare il Festival con l’Under 14, che farà sicuramente bene. Un percorso che ci darà grandi soddisfazioni e che, al di là delle medaglie, rappresenta un motivo di crescita per ragazze e ragazzi che fanno parte di un gruppo sano, proprio ciò che a noi interessa di più. I risultati arrivano quando si lavora insieme, quando c’è un’organizzazione e soprattutto quando ci sono dei valori di base, per me è la cosa più importante. Formiamo un gruppo che fa uno sport d’èlite, ma lo pratica con la certezza che la cosa più importante è aiutare queste ragazzine a diventare delle donne con la D maiuscola. Ci tengo particolarmente a ringraziare tutto lo staff di Ekipe, a partire da Giorgio Bartolini, perchè ci ha permesso di avere alle spalle una base solida per realizzare tutto ciò che abbiamo fatto in questi anni, dandoci modo di continuare sempre a sognare in grande».

Al termine della manifestazione è arrivata l’ennesima soddisfazione per l’Ekipe Orizzonte, con Letizia Scibona premiata come miglior portiere del torneo.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione