01 Settembre 2023

Riposto, il sindaco Vasta: “Vietato giocare con palloni pesanti”

Riposto, il sindaco Vasta: “Vietato giocare con palloni pesanti”

Riposto, vietato giocare con palloni pesanti negli spazi pedonali. Vasta: “Pericolo per l’incolumità dei passanti”. 

Asec Trade S.r.l.

Dopo decine di segnalazioni giunte al Comune di Riposto da residenti, turisti e villeggianti che chiedevano interventi per disciplinare la frequentazione nelle piazze e negli spazi pedonali, il sindaco Davide Vasta ha firmato un’ordinanza che vieta di giocare con il pallone in tutte le aree pedonali e di passeggio delle persone, tra cui piazza Scarcella, a fianco della Chiesa Madonna del Rosario, piazza Vagliasindi e via Marina a Torre Archirafi. Sono esclusi dal provvedimento i giochi effettuati dai bambini tramite l’uso di palloni che, per peso e consistenza, siano inoffensivi.

“A fronte di diverse segnalazioni e lamentele, abbiamo ritenuto opportuno intervenire per porre freno a comportamenti irrispettosi, oltreché potenzialmente pericolosi per l’incolumità pubblica – spiega il sindaco Davide Vasta – Ovviamente l’ordinanza non vieta il gioco dei bambini con i palloni leggeri, che sono innocui e non arrecano alcun danno. Il divieto serve a porre fine al malcostume di chi, con palloni di cuoio, quindi pesanti, rischia di far male alle persone, compresi anziani e bimbi, che passeggiano sul lungomare o nelle adiacenze delle piazze”.

” E poi è importante anche la salvaguardia del patrimonio artistico e culturale e dei beni privati. Nessuno – conclude il primo cittadino – vuole negare il gioco del pallone ma esistono luoghi più idonei per disputare partite. A tal proposito sono in corso i lavori di sistemazione del campetto di Torre Archirafi, quello adiacente alla colonia felina. Abbiamo ripulito l’area dalle erbacce, stiamo ripristinando l’illuminazione, come ci avevano chiesto i ragazzi, stiamo collocando una rete per evitare che i palloni finiscano per strada, costituendo un pericolo per chi gioca, e stiamo redendo fruibile una fontanella con pulsante per ridurre gli sprechi d’acqua”. Nelle prossime settimane verrà collocata l’apposita segnaletica. Le violazioni all’ordinanza saranno punite con una sanzione amministrativa da 25 a 500 euro.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione