24 Luglio 2023

Boom di presenze al Sicily Food Festival con oltre 50 mila visitatori

Boom di presenze al Sicily Food Festival con oltre 50 mila visitatori

Cala il sipario sulla 7° edizione sulla kermesse del gusto più importante di Sicilia che si è conclusa con la premiazione dei ristoranti che hanno partecipato al Tuna Tour.

Boom di presenza per la 7° edizione del che chiude con oltre 50 mila visitatori provenienti da ogni parte della Sicilia e anche dall’estero, ammaliati dalle prelibatezze della kermesse del gusto che dalla pasta con il pesce spada al panino con i gamberoni, dal maialino dei Nebrodi al coppo di pesce fritto, dalla crepes al pistacchio al cannolo di Piana fino alle birre dell’unione birrai, ha conquistato il palato di tutti.

Asec Trade S.r.l.

Gran finale a Marsala con la premiazione del Tuna Tour, un’idea esclusiva della Sicily Event, che ha promosso il tonno, prodotto tipico del posto dal 20 al 23 luglio. Questo ha consentito di valorizzare i ristoranti locali mostrando la loro creatività culinaria con la preparazione di piatti speciali o menu dedicati proprio al tonno.

A decretare i piatti migliori, una giuria di esperti composta da Francesca Cerami, direttrice Idimed, Vittorio Castellani, giornalista gastronomade e Franco Saccà, selezionatore per la guida extravergine di Italia per Slow food.che hanno valutato le proposte in base all’originalità, alla qualità dei prodotti utilizzati e alla capacità di presentare una vera esperienza culinaria legata al Tonno di Marsala.

Protagonisti del Tuna Tour: Le 5 Palme, Osteria Le Radici, Le Caserie, Taverna 48, I Bucanieri, Luna Rossa e La Bottega di Carmine. Si classifica al primo posto “La bottega del Carmine”, al secondo l’osteria “Le Radici”, al terzo posto “Taverna 48” e una menzione speciale come piatto per “Le Caserie”.

A conquistare il prestigioso Premio Tuna Tour La bottega del Carmine rappresentato da chef  Francesco Impiccichè, al secondo Osteria Le radici con chef Gianmarco Milazzo e infine il terzo per la Taverna 48 con Marta Messina, figlia del titolare del ristorante. Menzione speciale come piatto più creativo è stato assegnato alle Caserie, con Sandro Sammartano.

Una serata emozionante che si è svolta alla presenza dell’organizzatore della kermesse Davide Merlino, delegato nazionale della sezione street food e Ambasciatore del Gusto DocItaly. del sindaco Massimo Grillo, degli assessori Salvatore  Agate e Ignazio Bilardello, giuria e vincitori.

“Quest’anno i risultati del Sicily Food Festival – commenta Davide Merlino – hanno superato qualunque aspettativa, con oltre 60.000 visitatori che sono venuti nella suggestiva cornice di Marsala, una città meravigliosa, storica e piena di cultura. Da subito l’amministrazione ci ha accolto a braccia aperte, vedendo il nostro grande impegno e il potenziale che questa manifestazione che è stata apprezzata, come ci dimostrano i commenti che abbiamo ricevuto dal vivo e le varie recensioni. La forza di questa manifestazione è legata anche alla tipicità dei piatti che proponiamo, tutti con materie prime di qualità che rispecchiano la cucina isolana”.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione