21 Luglio 2023

Sparatoria al Porto, condannato anche Niko Pandetta

Sparatoria al Porto, condannato anche Niko Pandetta

Nel processo con il rito abbreviato per la sparatoria al Porto dure condanne per tentato omicidio e rissa, per Niko Pandetta un anno e 4 mesi di reclusione.

Asec Trade S.r.l.

Si è concluso il processo con il rito abbreviato per la sparatoria al Porto di Catania. Le fasi del conflitto a fuoco erano state ricostruite dagli uomini della Squadra Mobile di Catania, che avevano individuato tra i presenti anche il cantante rapper Niko Pandetta, nipote del boss Turi Cappello tutt’ora in carcere a Milano per scontare una pena di 4 anni e sei mesi. Pandetta è stato condannato per rissa ad un anno e 4 mesi di reclusione. Insieme a lui sono stati condannati per tentato omicidio e rissa Sebastiano Miano, detto “piripicchio” a 11 anni e 4 mesi e Giuseppe Santo Patanè a otto anni e sei mesi.

I fatti si riferiscono a dei disordini iniziati in una discoteca della Vecchia Dogana, sfociati all’esterno in una sparatoria, che causò ad almeno un ferito e alla chiusura momentanea del locale, per altro più volte teatro di disordini. Il processo è stato celebrato davanti al Gup di Catania Marina Rizza.

Ultimo aggiornamento

Salvo Giuffrida

Salvo Giuffrida

Salvatore Giuffrida (OdG Sicilia N^ 171391). Classe 1970 giornalista (ex chimico). Il mio motto: “Seguire ma mai inseguire”.