10 Luglio 2023

Ance: nuovo codice dei contratti e novità nel settore degli appalti pubblici

Ance: nuovo codice dei contratti e novità nel settore degli appalti pubblici

Martedì 11, giovedì 13 e giovedì 20 luglio 2023: incontri promossi da Ance Sicilia e Ance Catania.

Asec Trade S.r.l.

Fornire indicazioni utili a imprese e stazioni appaltanti in relazione al Nuovo Codice dei Contratti e alle relative novità introdotte nel settore degli appalti pubblici.

Questo lo scopo dei tre appuntamenti organizzati da Ance Catania e Ance Sicilia, dal titolo “Il Nuovo Codice degli Appalti. Disamina e applicazioni”, che si svolgeranno presso il Polo Culturale Verga (Via dello Stadio) di Sant’Agata Li Battiati. Prima tappa domani martedì 11 luglio 2023: focus su principi guida, regime transitorio, recepimento in Sicilia, qualificazione delle stazioni appaltanti e responsabile unico del procedimento.

A partire dalle ore 9.00, spazio ai saluti istituzionali di Rosario Fresta (presidente Ance Catania), Santo Cutrone (presidente Ance Sicilia), Alessandro Aricò (assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Siciliana) e Marco Rubino (sindaco del Comune etneo).

Seguiranno gli approfondimenti di Michele Corradino (presidente di Sezione, Consiglio di Stato), Ida Nicotra (professore ordinario di Diritto Costituzionale dell’Università di Catania), Francesca Ottavi (direzione Opere Pubbliche Ance) e Francesco Stallone (P. MMS Legal Avvocati di Palermo).

A moderare sarà il vicepresidente di Ance Catania Giuseppe Costantino. Secondo appuntamento giovedì 13 luglio. A introdurre “La fase di affidamento delle gare – L’istituto delle aggregazioni” sarà Giuseppe Costantino (vicepresidente di Ance Catania), lasciando spazio alle relazioni di Mariano Maggi e Francesco Zaccone (entrambi dello studio legale MMZ di Roma). Atto conclusivo giovedì 20 luglio con “La fase dell’esecuzione”.

La presentazione del tema sarà curata sempre da Giuseppe Costantino, a cui seguiranno gli interventi tecnici di Arturo Cancrini (Studio legale Cancrini & Parteners di Roma) e Luigi Strano (Studio legale Caporale Carbone Giuffrè e Associati di Roma).

Al termine di ogni giornata seguirà un momento di dibattito e confronto.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione