05 Luglio 2023

Riposto, interventi di realizzazione delle pedane solarium

Riposto, interventi di realizzazione delle pedane solarium

Vasta: “Dal prossimo anno saranno collocati a inizio stagione”. 

Asec Trade S.r.l.

Sono iniziati ieri mattina sul lungomare di Riposto gli interventi di realizzazione delle pedane elioterapiche in legno per rendere l’accesso al mare più agevole per i bagnanti. Quattro i luoghi individuati, in corrispondenza delle zone più frequentate del litorale: due a Torre Archirafi, una sul molo (100 mq.) e l’altra nei pressi dell’incrocio con via delle Rose, una sul lungomare ‘E.Pantano’, in prossimità dell’incrocio con il viale Amendola (68 mq.), e a Praiola (32 mq.).  

Poco più di 28mila euro la somma stanziata per i lavori di costruzione, affidati ad una ditta giarrese, che provvederà a fine stagione anche alle operazioni di smontaggio. “Dal prossimo anno le pedane solarium saranno collocate all’inizio dell’estate e non a metà luglio, come è stato fatto negli ultimi anni – spiega il sindaco di Riposto, Davide Vasta –Presto verranno posizionati in tutte le spiaggette anche i cestini per la raccolta differenziata, finora mai presenti, e anche le pedane in legno in corrispondenza delle docce. Inoltre, da quest’anno il legname utilizzato resterà di proprietà dell’ente, in modo tale che in futuro – conclude – i costi di realizzazione saranno dimezzati e non verranno, quindi, sperperati soldi pubblici”. Le pedane saranno provviste di ringhiere di protezione e passerelle di collegamento, adeguate alle vigenti normative sull’abbattimento delle barriere architettoniche, per consentire anche a chi ha problemi motori e di deambulazione l’accesso ai solarium. “Nonostante le tante difficoltà dovute anche all’aumento smisurato dei materiali, in tempi relativamente celeri, rispetto all’insediamento della nuova amministrazione, abbiamo espletato tutto l’iter affinché le pedane si realizzassero – afferma l’assessore al Mare Carmelo D’Urso – Ci siamo focalizzati sulle aree più frequentate, ampliando le dimensioni delle pedane per rendere il nostro lungomare quanto più appetibile per i bagnanti”. 

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione