14 Giugno 2023

Operazione Sciarotta: in carcere gli indagati Gullotti, Parisi, Cavallaro e Sciavarrello

Operazione Sciarotta: in carcere gli indagati Gullotti, Parisi, Cavallaro e Sciavarrello

I 4 sono stati riconosciuti colpevoli del reato di “associazione a delinquere finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti”.

Asec Trade S.r.l.

I Carabinieri della Compagnia di Randazzo, hanno tratto in arresto – tra il 1° ed il 6 giugno – Andrea Gullotti, di 33 anni, Giuseppe Parisi, 37enne, Patrizio Cavallaro 28 anni e Luana Sciavarrello, 33 anni, poiché colpevoli del reato di “associazione a delinquere finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti”. I 4 sono stati associati alle case circondariali catanesi di Bicocca e Piazza Lanza.

La cattura scaturisce dall’Operazione “Sciarotta”, le cui indagini hanno portato all’arresto di 12 persone, in esecuzione di una Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere emessa dl G.I.P. etneo.

Le investigazioni svolte dall’Arma di Catania avevano consentito di ricostruire il sistema con cui il gruppo criminale gestiva l’attività di spaccio e individuandone le modalità di approvvigionamento, custodia e cessione della droga. Vennero arrestati in flagranza di reato, 13 soggetti e altri 4 denunciati a piede libero per detenzione ai fini di spaccio e per reati in materia di armi, nonché sequestrati oltre 2 kg. di marijuana, 16 piante di cannabis indica e una pistola cal. 6,35, con 16 cartucce dello stesso calibro.

Il 31 maggio scorso, a Roma, la Suprema Corte di Cassazione ha dichiarato l’inammissibilità del ricorso presentato dai predetti alla sentenza di condanna emessa a luglio 2022 dalla Corte d’Appello di Catania. Da ciò è conseguita l’immediata carcerazione. Tra gli altri ricorrenti in Cassazione, anche Enzo CURRENTI, detto Enzino di 32 anni, Alex SPITALERI inteso becchino e Gaetano Merlo, 36 anni, i quali si sono presentati spontaneamente presso i penitenziari di Augusta e Verona.

Sono oltre 18 gli anni di reclusione che i brontesi dovranno ancora scontare complessivamente.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione