24 Maggio 2023

Giarre, Primavera “chiedo autorevoli direttive del Sindaco”

Giarre, Primavera “chiedo autorevoli direttive del Sindaco”

A seguito dell’accesa seduta consiliare dove sono intervenuti i carabinieri, riportiamo la nota dell’Avvocato Santo Primavera, consigliere Comunale del Comune di Giarre.

Asec Trade S.r.l.

“Mi dispiace che un semplice mimo sarcastico, di cui il Presidente del Consiglio comunale è ormai avvezzo per essere un assiduo frequentatore ripostese di Cateno De Luca, abbia suscitato una reazione incontrollata dello stesso che è poi divenuto un abuso. È inconcepibile che il Presidente del Consiglio, utilizzi a suo piacimento la Polizia Municipale con autorità. E non è la prima volta purtroppo! In merito chiedo autorevoli direttive del Sindaco, perché solo lui può impartire disposizioni alla Polizia Locale. Proprio per questo sono stato costretto a chiamare i Carabinieri. È stato violato il mio diritto di parola e pensiero, infatti il Presidente del Consiglio ha chiesto l’intervento del vigile presente.

Le registrazioni d’aula ne sono una prova. Nel merito dell’interpellanza è chiaro che il Presidente del Consiglio ha violato l’art. 17 della legge 26 agosto 1992, n. 7 che impone che “il consiglio comunale, entro dieci giorni dalla presentazione della relazione, esprime in seduta pubblica le proprie valutazioni”.

Dal 31 gennaio 2023 la relazione annuale sull’attuazione del programma giace nei suoi cassetti senza essere stata mai inserita all’ordine del giorno per la trattazione”.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione