03 Maggio 2023

Aci Sant’Antonio, Antonio Scuderi presenta candidatura e liste

Aci Sant’Antonio, Antonio Scuderi presenta candidatura e liste

“Rilancio delle frazioni, Prg e ambiente e decoro le mie priorità”.

“L’ho detto sin dal primo giorno, la mia candidatura a sindaco di Aci Sant’Antonio è una scelta di cuore e di passione per la mia città. Vivo qui da sempre e qui ho scelto di mettere su famiglia e di far crescere i miei figli”.

Con questa dichiarazione d’amore per la propria città, Antonio Scuderi, 36 anni, musicista e docente di musica, sposato con Marianna e padre di Giovanni e Isabella, ha presentato stamani il proprio programma amministrativo, le due liste che sostengono la propria candidatura a sindaco, ‘Aci Sant’Antonio nel cuore’ e ‘Insieme per Santa Maria La Stella’, e i due assessori designati: Michele Quattrocchi, 59 anni, imprenditore operante nel settore della ristorazione, consigliere comunale uscente e già assessore comunale, e Fabrizio Maccarrone, 49 anni, impiegato nel terzo settore, consigliere comunale uscente.

Questi i nomi dei candidati al Consiglio comunale nella lista ‘Aci Sant’Antonio nel cuore’: Mario Antonio Cantarella; Arianna Castro; Ivana Stella Di Giovanni; Rosario Faro; Cecilia Giuffrida; Luca Lucio Grasso; Carmelo Ilardi; Cirino Longo, detto Ciro; Alfio Marchese; Carmen Nucifora; Daniele Puglisi; Palma Raciti, detta Mirella; Vincenzo Schilirò, detto Enzo; Alfio Scuderi, detto Antonio; Teresa Floriana Toscano; Dario Trovato.

Questi i nomi dei candidati al Consiglio comunale nella lista ‘Insieme per Santa Maria La Stella’: Liliana Bella; Gaetano Alessandro Brancato; Salvatore Camillo Calabretta; Salvatore Mario Cavallaro; Giusy Costanzo; Simona Di Natale; Fabrizio Maccarrone; Nunzio Micalizzi; Marco Navarria; Alessandra Passarelli; Michele Quattrocchi; Adele Reitano; Alessandro Vincenzo Sanfilippo; Vanessa Sciacca; Fabio Trovato; Orazio Zappalà.

“Aci Sant’Antonio appartiene a chi la vive e la ama – dichiara Antonio Scuderi – Chi la amministra ha il dovere primario di rispettare le regole e di lavorare per il benessere comune, concetti che sembrano desueti ma che sono il fondamento principale per chi, come noi, li pone come pietre angolari della propria attività politica ed amministrativa.

Le priorità della nostra azione amministrativa saranno l’impegno per uno sviluppo sostenibile, capace di conciliare alti standard di vita con il rispetto dell’ambiente nel quale viviamo. Inizieremo dalle frazioni – prosegue – e daremo alle zone periferiche una nuova centralità, affinché i suoi residenti non si sentano più lontani dalle scelte politiche e amministrative della città.

Altro punto fondamentale sarà il Piano regolatore generale, strumento indispensabile per disegnare una città vivibile e sostenibile. E, naturalmente, la nostra attenzione sarà rivolta anche all’ambiente e all’ecologia, che hanno bisogno di un nuovo impulso.

Vogliamo realizzare un’isola ecologica moderna e ad impatto zero, premiando i cittadini più virtuosi e vogliamo potenziare la raccolta differenziata, la pulizia e la scerbatura del territorio. Sono punti fondamentali sia per il benessere dei cittadini sia per rendere la nostra città più attrattiva per i turisti.

Vogliamo consegnare ai nostri figli, che sono il presente e il futuro della nostra comunità – conclude il candidato sindaco – una città produttiva, sostenibile e attrattiva”.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione