28 Marzo 2023

Catania, arresto per detenzione di arma da sparo e spaccio di cocaina

Catania, arresto per detenzione di arma da sparo e spaccio di cocaina

L’uomo è stato arrestato per detenzione illegale di arma da sparo clandestina e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina.

Asec Trade S.r.l.

Nei giorni scorsi, la Polizia di Stato ha tratto in arresto P. C. (cl. 1976) poiché colto nella flagranza del reato di detenzione illegale di arma da sparo clandestina e detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina. Nel corso delle ordinarie e periodiche attività finalizzate a contenere e reprimere il fenomeno dell’illecito spaccio di sostanze stupefacenti e del crimine diffuso in generale, si è appreso che all’interno di una determinata abitazione potevano essere state occultate delle armi da fuoco e delle sostanze stupefacenti.

Per tale ragione, personale della Sezione Antidroga della Squadra Mobile della Questura di Catania ha effettuato una perquisizione presso detto locale, ubicato in questa via La Marmora, che era nella esclusiva disponibilità dell’uomo.

Le attività di ricerca hanno dato esito positivo in quanto, in quel luogo, sono stati rinvenuti una pistola semiautomatica cal. 9 con matricola abrasa munita di caricatore rifornito con nr. 15 cartucce e sei involucri in plastica contenenti sostanza stupefacente del tipo cocaina per un peso complessivo di circa 500 gr. L’arma e il relativo munizionamento, con l’ausilio di personale del Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica, sono stati messi in sicurezza e sottoposti a sequestro.

Anche la sostanza stupefacente ritrovata è stata debitamente repertata e sequestrata. Per quanto sopra, l’uomo è stato tratto in arresto e, dopo le formalità di rito, su disposizione dell’A.G., è stato associato alla Casa Circondariale di Catania – Piazza Lanza.

Sono in corso accertamenti finalizzati a individuare la provenienza della pistola e il suo eventuale utilizzo in precedenti episodi delittuosi. Si precisa che il procedimento è ancora in fase di indagini preliminari e che sarà svolto ogni ulteriore accertamento che dovesse rendersi necessario, anche nell’interesse dell’indagato.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione