17 Marzo 2023

Santo Primavera: “Giuffrida sarà ineleggibile quando proclamato”

Santo Primavera: “Giuffrida sarà ineleggibile quando proclamato”

Santo Primavera candidato all’Ars con le fila di Cateno De Luca, dopo la vittoria ottenuta con il suo ricorso sulla ineleggibilità di Davide Vasta attende la proclamazione del primo dei non eletti, Salvatore Giuffrida per una nuova dichiarazione di ineleggibilità.

Asec Trade S.r.l.

“Il dott. Giuffrida, uno dei pochissimi dirigenti di seconda fascia della Regione Siciliana, in piena campagna elettorale a capo della sede della Presidenza di Catania, con funzioni di assistenza al Presidente di Regione Musumeci ed agli assessori a quel tempo in carica – spiega Santo Primavera – Fra l’altro avente ricorso pendente per la posizione di Dirigente Generale del Dipartimento Regionale per gli affari extraregionali, tace sulla sua presunta aspettativa, nulla in diritto perché mai autorizzata dal suo datore di lavoro, e fra l’altro oltre il termine di cui all’art. 8-10 della legge 29 del 1951”.

“Infatti, il Giuffrida – continua Primavera – ha cercato di utilizzare un dettato normativo nato per scopi di tutela e non di guarentigia quale l’art. 10 bis, non riferibile assolutamente al suo caso. E su ciò già la Suprema Corte è stata chiara. Il Dott. Giuffrida omette che il Tribunale di Palermo ha dichiarato che “Rimane quindi preclusa allo stato la possibilità di dichiarare l’ineleggibilità del primo dei candidati non eletti, in specie di Giuffrida Salvatore”, solo perché ancora non proclamato. Ciò sarà materia di Corte di Appello e Cassazione ed eventualmente appena proclamato di ricorso”, conclude Primavera.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione