29 Dicembre 2022

Biancavilla: amore proibito e scatta la rissa

Biancavilla: amore proibito e scatta la rissa

Rissa in piazza a Biancavilla per un fidanzamento non gradito dai parenti di lei. I Carabinieri denunciano 10 persone.

Asec Trade S.r.l.

Attraverso le immagini di videosorveglianza i Carabinieri della stazione di Biancavilla hanno ricostruito una rissa avvenuta nella centralissima piazza Roma. Ad essere aggrediti una ragazza albanese a passeggio con la sorella e il suo fidanzato di origini marocchine. La relazione non era gradita ai parenti della giovane che è stata picchiata dallo zio, dalla zia e da altri tre persone che si sono aggiunte in quello che si può definire un vero e proprio agguato. Insulti, tirate per i capelli, schiaffi, calci pugni e lanci di bottiglie di birra.

Il ragazzo marocchino fugge per le stradine del paese, mentre le due ragazze si rifugiano in casa. Qui vengono raggiunte dagli assalitori che sfondano la porta, entrano nell’abitazione e picchiano anche il padre, mettendo a soqquadro tutto e danneggiando anche i mobili.

Il “bilancio” medico della rissa all’uscita del P.S. dell’Ospedale di Biancavilla ha fatto registrare, per le vittime, lesioni guaribili tra i 4 e gli 8 giorni, mentre gli “zii” che hanno scatenato la rissa hanno riportato ferito con prognosi di 8 giorni.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione