17 Ottobre 2022

Start Cup Catania: venerdì 21 la finale

Start Cup Catania: venerdì 21 la finale

«Anche quest’anno Start Cup Catania, la nostra iniziativa di punta del programma di imprenditorialità accademica dell’Ateneo, ha assicurato team e progetti imprenditoriali di sicuro interesse, ovviamente diversi fra loro in quanto a grado di maturità operativa, ma tutti indirizzati ad una concretezza del “fare impresa” di cui abbiamo grande bisogno nel nostro territorio» dichiara al nostro giornale il Presidente del Comitato tecnico-scientifico di Start Cup Catania Prof. Rosario Faraci, che è anche Delegato del Rettore per i temi riguardanti l’imprenditorialità accademica.

Asec Trade S.r.l.

Saranno sei i team che si contenderanno questo venerdì 21 ottobre la finale di Start Cup Catania, la business plan competition organizzata dall’Area di Terza Missione dell’Università degli Studi di Catania, in collaborazione con l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Catania.

L’appuntamento è fissato alle 16.30 al Palazzo dell’Etna, la moderna sede che ospita gli uffici del trasferimento tecnologico e altri servizi di Ateneo e sita al primo piano di via San Nullo 5i a Catania e che «diventerà presto la Casa dell’Imprenditorialità dell’Università di Catania».

La finale sarà aperta dai saluti del Rettore Prof. Francesco Priolo, della Delegata alla Terza Missione Prof.ssa Alessia Tricomi e dal Prof. Rosario Faraci.

I sei team finalisti sono: Ustep SB, Shine-Library, POM ERA, Alpha Food, Fooduro e Arianna Healthcare che si contenderanno la vittoria della competizione, una delle tre premialità messe in palio dagli sponsors, l’accesso (per i primi tre classificati) alla finale di Start Cup Sicilia in programma il 26 ottobre a Palermo e, in relazione agli esiti della finale regionale, anche il lasciapassare per partecipare al Premio Nazionale per l’Innovazione in programma il 1 e il 2 dicembre a L’Aquila. Il vincitore, inoltre, si aggiudicherà un periodo di incubazione presso Futurea-OrangeLab e sarà ammesso a Eunice Innovation Cup in programma a Catania nell’agosto del 2023.

«Stiamo lavorando per riavviare quanto prima, insieme alla Scuola Superiore di Catania e al suo Presidente Prof. Daniele Malfitana, la fortunata serie di incontri seminariali dal titolo “Start Up Academy” che negli anni passati ha registrato un grande interesse specialmente fra studentesse e studenti del nostro Ateneo».

I gruppi in gara presenteranno i business plan, alla cui predisposizione hanno lavorato alacremente in queste settimane grazie all’assistenza assicurata dai commercialisti catanesi dell’ODCEC, dagli esperti di Coach&Play e di Vertis SGR e in virtù dei primi feedback ricevuti in occasione della giornata inaugurale della seconda fase di Start Cup Catania, svoltasi presso il Free Mind Foundry.

«L’Università che fa Impresa aggiunge Faraci è un tema che gradualmente è entrato nelle corde di studentesse e studenti, laureate e laureati nonché docenti dell’Ateneo. Il 27 ottobre organizzeremo, insieme alla Scuola Superiore di Catania e alla Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici, un convegno su questo tema, cui parteciperanno tra gli altri i professori Carolina Megale, Stefano Monti e Andrea Piccaluga».

L’ODCEC di Catania ha predisposto un team di assistenza ai gruppi, coordinato dal commercialista Giovanni Emmi del Comitato tecnico-scientifico di Start Cup Catania, e formato dai professionisti: Carlo Gallazzi, Daniela Nicolosi, Gianluca Strano, Mario Scuderi, Salvatore Lazzara, Daniele Piccin, Venera Toscano, Giovannella Biondi, Giovanna Sambataro e Vito Calaciura.

La valutazione dei progetti è affidata ai componenti del Comitato tecnico-scientifico di Start Cup Catania, ovvero i professori Rosario Faraci (che lo presiede), Gaetano Palumbo e Rosa Palmeri (Università di Catania); l’ing. Andrea Camauli (Coach & Play), il dott. Giovanni Emmi (Ordine dei Commercialisti), il dott. Tito Giuffrida (Vertis SGR), l’ing. Simone Massaro (Free Mind Foundry), l’ing. Elisa Bancalà (Futurea-OrangeLab), il dott.Rosario Fresta (ANCE Catania) e l’ing. Marian Conigliaro (Federmanager Sicilia Orientale), in rappresentanza dei partners e degli sponsors.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione