30 Maggio 2022

Bike sharing integrato nei Paesi Etnei, presentato piano alla Regione

Bike sharing integrato nei Paesi Etnei, presentato piano alla Regione

Con il Bike sharing si cerca di migliorare la mobilità sostenibile nei paesi etnei.  Un piano è stato presentato oggi dall’assessore all’innovazione tecnologica e Smart City del comune di San Giovanni la punta Piermaria Capuana insieme a Roberto Gambino, rappresentante della società On Electric Charge Mobility srl, all’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Marco Falcone.

Asec Trade S.r.l.

L’Assessore Capuana ha promosso così un tavolo di confronto pubblico-privato per avviare un percorso di rinnovamento delle modalità di trasporto locali che coinvolgerebbe tutti i comuni nell’area dei Paesi Etnei di Catania.

“Abbiamo presentato un progetto integrato che si rivolge a un bacino di oltre 100mila abitanti realizzando una rete di mobilità sostenibile che coinvolga l’area dei Paesi Etnei. Programmando un servizio che rappresenterà un primo e importante passo “Green”, lavorando sullo sviluppo della mobilità ciclabile, in un quadro di azioni finalizzate a favorire la mobilità sempre più sostenibile.

“La Regione negli ultimi anni – ha commentato l’assessore Falcone – ha lavorato concretamente per incoraggiare la mobilità sostenibile, investendo sia sulle infrastrutture, come le piste ciclabili, sia sull’ambito di veicoli a basso impatto e reti di ricarica elettrica. Siamo, dunque, pronti a sostenere il percorso che San Giovanni La Punta e gli altri centri intraprenderanno per dotarsi di bici elettriche e relative stazioni di ricarica diffuse sul territorio, per spingere sempre più cittadini ad abbandonare l’auto privata e scegliere di muoversi in maniera green”.

Il progetto prevede un sistema di bike sharing a servizio dei cittadini e dei visitatori, per rendere più accessibili e sostenibili i comuni facenti parte dell’area dei paesi etnei. Un servizio innovativo, che mette a disposizione biciclette pubbliche a pedalata assistita e relative stazioni di ricarica, integrato ad un sistema App per garantirne la completa automazione. Il progetto di rivolge all’ambito dei Comuni di: San Giovanni La Punta, Pedara, Nicolosi, Mascalucia Tremestieri,Trecastagni, Sant’Agata li Battiati e poggia su una stima di investimento di oltre 700mila euro che potrebbe attingere da diverse fonti di finanziamento, prima fra tutti il Pnrr.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione