10 Maggio 2022

Rimosso il murales dedicato a Enzo Negativa, ucciso in via del Maggiolino

Rimosso il murales dedicato a Enzo Negativa, ucciso in via del Maggiolino

In piazza Dante è stato rimosso il murales dedicato a Vincenzo Scalia, detto Enzo Negativa, morto ammazzato in via del Maggiolino nell’agosto del 2020.

Asec Trade S.r.l.

Era considerato dai fedelissimi del clan Cappello un eroe, visto che faceva parte del commando che il 20 agosto era partito da Monte Pidocchio per cercare di uccidere Carmelo Di Stefano, elemento di spicco dei Cursoti milanesi. Da li a pochi minuti, Enzo Negativa, con tanto di padre a seguito a riprendere le “gesta” del figlio con il cellulare, veniva ucciso in via del Maggiolino, una traversa senza via d’uscita di viale Grimaldi.

Qualche giorno dopo la morte del 29enne una foto appare (ed è ancora presente) nell’edicola votiva di piazza Dante. Poi viene addirittura disegnato un murales tra via Idria e via della Biblioteca. Oggi, questo simbolo dell’esaltazione mafiosa è stato cancellato alla presenza dei Carabinieri e della Polizia di Stato che hanno “scortato” gli addetti del Comune di Catania.

Il Murales si trovava in una parte nemmeno tanto nascosta, e dove parecchi turisti passavano, chiedendosi chi fosse costui. A oggi del compagno di cella ad Ascoli Piceno del cantante neomelodico Niko Pandetta, rimane la foto nell’edicola votiva, che nei giorni poco successivi alla sparatoria in cui Negativa morì, era pure diventato un luogo di pellegrinaggio con tanto deposizione di fiori e candele.

 

Ultimo aggiornamento

Salvo Giuffrida

Salvo Giuffrida

Salvatore Giuffrida (OdG Sicilia N^ 171391). Classe 1970 giornalista (ex chimico). Il mio motto: “Seguire ma mai inseguire”.