21 Aprile 2022

Sparatoria al Porto, Anastasi (Grande Catania): “In città segnali inquietanti”

Sparatoria al Porto, Anastasi (Grande Catania): “In città segnali inquietanti”

“In pochi giorni è la seconda volta che si spara a Catania e oltretutto le azioni di inciviltà e spregiudicatezza che si registrano in città sono già segnali inquietanti”. A dirlo il capogruppo di Grande Catania al consiglio comunale Sebastiano Anastasi.

Asec Trade S.r.l.

“Non passa giorno infatti che sui social compaiono video o altro attestanti comportamenti poco edificanti da parte di singoli o babygang, appiedati o su due ruote scorazzanti ovunque persino in piazza Duomo. La città appare quasi sotto assedio e sarebbe ipocrita non ammettere che con le attuali difficoltà finanziarie, che vivono tutti i comuni isolani, a maggior ragione Catania che è in dissesto, è veramente difficile fronteggiare quella che ormai è una vera e propria emergenza sociale”.

“È inutile alimentare canali, argomenti, dibattiti anche solo vagamente demagogici o peggio faziosi e strumentali, occorrono percorsi concreti, sostenibili con soluzioni non solo nell’immediato, ma soprattutto di ampio respiro – continua Anastasi – .Nessuno può disconoscere la costante attenzione che a questi ed altri fattori in termini di sicurezza rivolge SE il signor Prefetto e  lo strenuo lavoro condotto dal corpo di polizia Municipale, sebbene ridottissimo come unità di personale, e da tutte le forze dell’ordine”.

“Occorre però che la “questione sicurezza” in città venga adeguatamente attenzionata ad hoc nelle preposte sedi del Governo Nazionale prima che diventi “ordinaria” stagnante e irrecuperabile.Anche per questo è stata richiesta una urgente una conferenza dei Capigruppo affinché unitamente a tutte le forze politiche del Senato cittadino si stabiliscano in modo unanime linee d’azione e relativi documenti da sottoporre con urgenza a livello nazionale”, conclude l’esponente autonomista.

 

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione