31 Marzo 2022

Welcome dear Hayato. Belpasso accoglie lo studente giapponese

Welcome dear Hayato. Belpasso accoglie lo studente giapponese

Belpasso accoglie con grande calore, Hayato, uno studente giapponese volontario della Musha Care fundation, dell’Università di Tokio.

Asec Trade S.r.l.

Per due mesi Hayato vivrà a Piano Tavola dando il proprio contributo volontario laddove sarà necessario. Lo studente opererà presso l’Istituto “Giovanni Paolo II”. Qui sarà coordinato dalla professoressa Rosa Maria Falà e naturalmente dalla preside Elga Schembri. Hayato supporterà le insegnanti in svariate attività e in particolare nello studio della lingua inglese, cosa che i nostri studenti troveranno di certo molto utile.

Non solo attività a scuola, Hayato si è già messo a disposizione della nostra comunità per aiutare e supportare in qualsiasi iniziativa e servizio ai cittadini Belpassesi.

“In un mondo sempre più globalizzato si tratta di un’occasione eccezionale – ha detto il sindaco Daniele Mottadi reciproco arricchimento a livello linguistico e culturale. Ringrazio di cuore Hayato per essersi subito messo al servizio della città, una gentilezza che vogliamo ricambiare con la nostra fattiva dimostrazione di sincero affetto e riconoscenza”. 

“Da assessore all’Istruzione – ha detto Fiorella Vadalàritengo sì tratti di un’iniziativa lodevole perché apre le porte della scuola a diverse culture che è un modo per potersi confrontare per conoscere il mondo tramite gli occhi di chi proviene da fuori dando testimonianza diretta di diversi usi e costumi”.

A dare il benvenuto ufficiale di Hayato, oltre all’assessore alle Frazioni, Andrea Magrì, c’era anche Alfio Platania, il referente del sindaco per le associazioni, proprio perché il Comune di Belpasso ha accolto favorevolmente il desiderio dello studente giapponese di rendersi utile tra le fila dei volontari locali. A maggio sono attesi altri studenti esteri che arriveranno a Belpasso tramite il progetto “Erasmus”.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione