06 Marzo 2022

Troppo poco Troina per questo Acireale

Troppo poco Troina per questo Acireale

Partita senza storia al comunale di Aci S. Antonio tra Acireale e Troina. Risultato netto di 3-0 per la squadra allenata da De Sanzo che conferma di meritare la posizione in classifica. Molto male dal canto suo il Troina che, in considerazione dei recenti risultati, dovrà comunque faticare per ottenere la salvezza.

di Stefano Grasso

L’Acireale è entrato in campo sin da subito per dettare i ritmi di gioco grazie alle giocate di Savanarola, Russo e Lodi (uscito anzitempo per infortunio). Da segnalare la prestazione in chiaroscuro dell’attesissimo bomber Gianni Ricciardo che, nel primo tempo, è stato autore di una prestazione preziosa spalle alla porta ma nel secondo tempo, forse per una forma fisica non ancora trovata, è apparso un po’ appannato sbagliando addirittura il rigore del 3-0. Il Troina, invece, per l’intera partita ha cercato l’unica soluzione di servire Ficarotta e sperare nella giocata risolutiva. Troppo poco.

Primo tempo

Al 3’ l’Acireale passa. Tumminelli sulla fascia destra semina il panico e serve Ricciardo al centro, l’attaccante però liscia il pallone e Figliomeni può battere l’incolpevole Faccioli. Al 6’ è il Troina ad essere pericoloso con il suo numero dieci Ficarotta che nella fascia destra scappa via a Cottone e Cadili, dopo fornisce un assist a Mustacciolo che, a quel punto, deve solo battere a rete ma fallisce clamorosamente non centrando la porta. All’11 Savanarola è bravo a girare in rete un cross del solito Ciccio Lodi su calcio piazzato. Al 14’ Ricciardo lanciato in profondità si coordina benissimo e fa partire un bolide ma Faccioli con un volo plastico sventa il pericolo. Al 24’ ancora Ricciardo viene lanciato in profondità dal capitano granata ma il suo tiro risulta debole e impreciso. Al 32’ è Ficarotta che ci prova dal limite, dopo essere stato servito da Lorefice, ma il suo tiro a giro si spegne alto sul fondo.

Secondo tempo

Al 15’ Maniscalco dopo un’azione insistita fa partire un sinistro velleitario indirizzato nella porta difesa da D’Alterio. Al 22’ Ricciardo spreca malamente un contropiede pericolosissimo per l’Acireale e il pallone finisce abbondantemente sul fondo. Al 24’ il numero nove granata, su rigore conquistato da Russo, si fa ipnotizzare da Faccioli e il risultato rimane invariato. Al 29’ Russo riesce a districarsi bene tra le maglie avversarie e dai 25 metri prova a battere a rete, ma ancora una volta Faccioli gli nega la gioia del gol. Al 38’ Garetto fa il tris e sfrutta pienamente l’assist su calcio piazzato di Savanarola. Al 50’ l’ultima emozione del match con Savanarola che grazie a una sforbiciata degna dei calciatori Panini sfiora il palo.

La partita si conclude così, per la gioia dei tifosi di casa festanti che incoraggiano pure il bomber Gianni Ricciardo apparso parecchio giù di morale per non essere riuscito a timbrare il cartellino.

Il tecnico Fabio De Sanzo a fine partita si mostra soddisfatto: “Ricciardo è uno dei nostri leader e sono contento di lui. Ha bisogno di sbloccarsi perchè gli attaccanti vivono per il gol. Tounkara è già pronto per giocare e oggi, se Ricciardo avesse trovato il gol, avrebbe già potuto esordire”.

Acireale-Troina 3-0: 2′ Figliomeni, 10′ Savanarola, 80′ Garetto

IL TABELLINO:

ACIREALE (3-4-1-2): D’Alterio; De Pace (59′ Mollica), Figliomeni, Cadili; Tumminelli, Lodi (35′ Viglianisi), Garetto (81′ Brumat), Cottone (74′ Le Mura); Savanarola; Russo (79′ Correnti), Ricciardo. A disp.: Ruggiero, Cristiani, Joao Pedro, Tounkara. All. De Sanzo.

TROINA (3-5-2): Faccioli; Falla, Mbaye (80′ Toure), Maniscalco; Mustacciolo (68′ Boufus), Lorefice, Indelicato, Corcione (74′ Denkovoski), Fratantonio (84′ Cristaldi); Leone,Ficarrotta (78′ Leotta). A disp.: Mennella, Gargiulo, Carcagnolo, Camacho. All. Galfano.

ARBITRO: Bracaccini di Macerata (Barbanera-Vitaggio).

MARCATORI: 2′ Figliomeni, 10′ Savanarola, 80′ Garetto

NOTE: ammoniti Mbaye, De Pace, Leone, Corcione, Mollica, Falla

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione