04 Febbraio 2022

Monumenti vandalizzati ed eroi dimenticati

Monumenti vandalizzati ed eroi dimenticati

La denuncia dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia e dell’Associazione Nazionale Volontari di Guerra.

Asec Trade S.r.l.

 

Il Monumento ai caduti del mare, al viale Africa, poco distante da piazza Europa, è stato ancora una volta vandalizzato. Un writer con vernice spray ha lasciato il segno del suo passaggio e probabilmente sarà rimasto soddisfatto di questa sua azione “artistica”. Il Monumento non ha bisogno di essere decorato in modo estemporaneo, ma solo di decoro, rispetto e pulizia, nel ricordo di quanti hanno perso la vita in mare, militari e civili. La pulizia e manutenzione viene assicurata in modo volontario dai componenti dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia, ultimamente collaborati dall’Associazione Nazionale Volontari di Guerra, che rimuovono rifiuti di ogni genere, perché proprio davanti al Monumento vengono svolte alcune manifestazioni ufficiali nel corso dell’anno. Il rispetto del sito potrebbe essere maggiormente assicurato dal Comune, con un faretto e una videocamera di sorveglianza.

I Volontari di Guerra (ANVG Catania) in attività congiunta con gli Arditi d’Italia (FNAI Catania) hanno riqualificato la targa in marmo dedicata alla Medaglia d’oro al valor Militare Pietro Lupo (Tenente di fanteria) posta in due punti nella piazza catanese a lui dedicata. Grazie a questo intervento, adesso la targa è leggibile.

Si ricorda che, la Federazione Provinciale di Catania dell’ANVG è intitolata alla MOVM Ten. Pietro Lupo.

Nella circostanza, hanno presenziato l’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci (ANCR Catania) e l’Associazione Nazionale del Fante (AssoFante Catania).

Ultimo aggiornamento

Daniele Lo Porto

Daniele Lo Porto

Daniele Lo Porto (OdG Sicilia N^ 50259) Classe 1959. Giornalista professionista dal 1992. Sono stato capo dell'Ufficio stampa della Provincia regionale di Catania e redattore di Telecolor. Dal 1984 corrispondente del Giornale di Sicilia, dal 2020 di Tgs e di Freepressonline. Nel 2008 nominato Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana.