12 Gennaio 2022

Belpasso, il Comune firma convenzione con il collegio dei Geometri

Belpasso, il Comune firma convenzione con il collegio dei Geometri

Il Comune di Belpasso firma una convenzione con il collegio dei Geometri e la Cassa Italiana Geometri.

Asec Trade S.r.l.

“La convenzione con la Cassa Italiana dei Geometri ci permetterà di incentivare l’attività di questi professionisti mettendoci nelle condizioni più idonee per partecipare a bandi di gara utili per la collettività locale e promuovere iniziative finalizzate allo sviluppo della città”.

Con queste parole il sindaco di Belpasso, Daniele Motta, spiega la convenzione con cui si potrà utilizzare una provvista finanziaria messa a disposizione del Comune per anticipare i pagamenti ai geometri che presteranno la loro opera in favore della città Belpassese.

Il Comune di Belpasso, dunque, con il Collegio dei Geometri e Geometri laureati della Provincia di Catania rappresentato dal presidente Agatino Spoto, la Cassa Italiana Geometri, rappresentata dal Consigliere Nazionale Carmelo Garofalo, con il Consigliere Comunale Gaetano Campisi, hanno sottoscritto questo accordo che presenta molti vantaggi per l’Ente Etneo.

In primis potrà essere supportato nella necessità di disporre nell’immediato delle risorse per poter partecipare a bandi di gara e progetti. Nello specifico il Comune incaricherà i professionisti geometri per la redazione di progetti di loro competenza ritenuti utili alla collettività, mentre le loro spettanze saranno anticipate dalla Cassa Geometri e restituite dal Comune di Belpasso nell’arco di 12 mesi, garantendo trasparenza nei rapporti ed economicità delle prestazioni.

“Siamo lieti di annunciare questa convenzione proprio all’inizio dell’anno nuovo perché ci consentirà di programmare meglio il lavoro nel 2022. In un periodo di crisi generale, che vede i Comuni in difficoltà nel reperire le risorse per gli incarichi, va riconosciuto al Collegio dei Geometri della Provincia di Catania il merito di aver dato un contributo concreto alla soluzione delle problematiche e al Consiglio e all’Amministrazione di averne saputo cogliere l’occasione e l’importanza”.

“In questo modo – sottolinea Gaetano Campisi – non soltanto si valorizza il ruolo e l’attività professionale dei geometri, ma soprattutto si mette l’Amministrazione nelle condizioni migliori per affidare incarichi dai contenuti competitivi con un indubbio vantaggio economico per il Comune”.

 

 

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione