29 Settembre 2021

Intel verso Torino? Diana (M5s): “La lega in Sicilia che fa?”

Intel verso Torino? Diana (M5s): “La lega in Sicilia che fa?”

Sulle parole del Ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti di spostare a Torino gli investimenti del colosso dell’informatica, interviene la consigliera comunale del M5s Catania, Valeria Diana. Di seguito le sue dichiarazioni rilasciate al nostro giornale.

“Riprendo la notizia diffusa in questi giorni da molti organi di stampa in merito alle pressioni del Ministro dello Sviluppo Economico, il leghista Giorgetti, per spostare l’investimento della Intel da Catania a Torino.

Asec Trade S.r.l.

Intel è un’azienda leader mondiale nella produzione di semiconduttori e il suo insediamento a Catania costituirebbe un rafforzamento del polo tecnologico dell’Etna Valley oltre che una boccata d’ossigeno per l’occupazione del nostro territorio. Oltretutto, parliamo di un’occupazione di qualità, manodopera con altissimi livelli di formazione che potrebbe, parzialmente, invertire la fuga dei nostri migliori cervelli.

Ebbene, come Capogruppo al Consiglio Comunale di Catania del Movimento 5 stelle, esprimo tutto il mio sconcerto per l’atteggiamento del Ministro Giorgetti.

Un atteggiamento che non esito a definire economicamente miope e antipatriottico.

Da anni, infatti, vi è un’immensa produzione bibliografica fatta di libri, articoli, saggi e tesi di economisti e studiosi di qualunque estrazione culturale tutti concordi nell’affermare che il sistema paese non può reggere se non viene colmato il gap infrastrutturale ed economico tra il Centro-Nord e il Mezzogiorno.

In questo senso, definisco la scelta di Giorgetti strategicamente ottusa e antiitaliana poiché anche i bambini sanno che il ritardo nello sviluppo economico del Sud Italia è un freno allo sviluppo di tutto il paese.

Mi chiedo con che faccia la Lega venga a chiedere voti in Sicilia se poi alla prima occasione utile volta le spalle al nostro territorio perpetuando quella politica economica discriminatoria degli ultimi decenni.

Mi chiedo cosa stiano aspettando a farsi sentire con Giorgetti i responsabili della Lega in Sicilia  Minardo, Cantarella e Porto?”.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione