11 Agosto 2021

Misterbianco, aggredisce autista ambulanza “troppo lento”

Misterbianco, aggredisce autista ambulanza “troppo lento”

A Misterbianco un 23enne ha aggredito l’autista di un’ambulanza perché, secondo lui, è stato troppo lento nel portare l’ambulanza sul posto dove era stato richiesto un soccorso. Ora deve rispondere di lesioni personali aggravate ed interruzione di pubblico servizio.

Asec Trade S.r.l.

Una donna di 49 anni viene colta da un malore. I familiari chiamano in soccorso 118 che invia un’ambulanza. Una volta giunti in via Francesco Trigone  a Misterbianco, i soccorritori vengono aggrediti dai parenti, andati in escandescenza per un presunto tempo di attesa eccessivo dell’ambulanza per giungere sul posto. In particolare dal figlio 23enne della donna. Questo dopo ad aver preso a pugni e calci l’ambulanza si è avventato sull’autista che, strattonato e colpito alla spalla, è riuscito però a divincolarsi dalla presa dell’esagitato ed a ripartire velocemente per preservare l’incolumità dell’intero equipaggio.

Frattanto, i familiari della donna colta da malore avevano autonomamente trasportato quest’ultima presso il pronto soccorso del Policlinico di Catania dove i medici, dimettendola, le hanno diagnosticato una crisi nervosa da stress mentre l’autista dell’ambulanza, a sua volta visitato presso il pronto soccorso dell’ospedale Cannizzaro, ha ricevuto 7 giorni di prognosi per i traumi subiti nell’aggressione.

I Carabinieri della tenenza di Misterbianco, allertati dal 112, giungono sul posto e appurati i fatti hanno denunciato il giovane 23enne di lesioni aggravate e interruzione di pubblico servizio.

 

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione