23 Luglio 2021

Adeguamento sicurezza Asili Nido: si rischia di non fare in tempo

Adeguamento sicurezza Asili Nido: si rischia di non fare in tempo

L’inizio lavori di adeguamento di sicurezza e antincendio dei sette asili nido di Catania erano previsti per l’uno luglio, ma ancora niente. Si rischia di non fare a tempo per l’inizio dell’anno scolastico.

Asec Trade S.r.l.

Il fiore all’occhiello, come servizio proposto per la collettività a Catania  sono certamente gli asili nido. Per professionalità e attrezzature hanno nulla un livello altissimo. Nel territorio di Catania sono sette e vanno adeguati in termini di sicurezza, con dei lavori che sono specifici per ogni struttura. L’adeguamento antincendio è anche una voce importante e per realizzare il tutto il Comune di Catania ha avuto dei fondi e con questi sta provvedendo.

Inizio lavori atteso per il primo luglio

I lavori su tutti e sette gli asili di Catania, dovevano iniziare insieme il primo di luglio, per far si che le strutture fossero pronte, alla fine dell’estate, a ricevere i bambini. Con essi all’interno delle strutture è impossibile eseguire questi lavori, in alcuni casi invasivi e strutturali. Tutto ciò è emerso nella seduta del 21 luglio dell’Ottava commissione, presieduta dal consigliere capogruppo di Grande Catania Sebastiano Anastasi. Tra i presenti anche l’assessore alle manutenzioni Pippo Arcidiacono e con se i tecnici dell’ufficio manutenzioni.  Inoltre per l’Amministrazione era presente l’assessore Giuseppe Lombardo.

Arcidiacono: “Ritardi possibili, ma massimo due settimane”

Arcidiacono ha sottolineato come i “progetti dei lavori sono stati presentati ai Vigili del Fuoco, che hanno dato finora parere positivo solo per 4 dei 7 asili”. In buona sostanza mancano all’appello i pareri di tre progetti. Arcidiacono riferisce che entro il 30 settembre i lavori dovrebbero essere completati in tutti gli asili nido. Ma c’è un però, legato al reperimento del materiale necessario per eseguire i lavori, che “nel mese di agosto – dice Arcidiacono – potrebbero essere non prontamente reperibili. Al massimo – assicura l’assessore alle Manutenzioni – vi potrebbe essere un ritardo nel terminare i lavori di qualche settimana  e arrivare al 15 ottobre”.

Il caro prezzi degli asili privati spaventa gli utenti

Le preoccupazioni sono quindi servite in piatto d’argento tanto che dei presidenti dei Comitati di gestione degli asili nido, hanno chiesto di sapere dettagliatamente i lavori da eseguire in ogni struttura e conoscere, pertanto, il rischio di ritardo nella consegna delle strutture. Galletta ha infatti sottolineato che il servizio degli asili nido è indispensabile e che in caso di ritardi alle famiglie costerebbe, come retta in strutture private, 380 euro mensili.

Arcidiacono: “Lavori attesi da decenni. In caso di ritardi le famiglie si organizzino”

È stato chiesto, infatti, anche di conoscere per tempo e caso per caso se vi fosse la possibilità, in caso di ritardi, di utilizzare delle strutture alternative. Di questo si vedrà, perché Arcidiacono assicura che farà di tutto “vigilando e mettendo penali per ritardi, anche per le consegne dei materiali. Se ci fosse però qualche settimana di ritardo che le famiglie si organizzino. Non stiamo facendo cose da poco, ma dei lavori importanti dopo decenni”.

Ultimo aggiornamento

Salvo Giuffrida

Salvo Giuffrida

Salvatore Giuffrida (OdG Sicilia N^ 171391). Classe 1970 giornalista (ex chimico). Il mio motto: “Seguire ma mai inseguire”.