27 Febbraio 2020

Coronavirus, Usb chiede esiti di unità di crisi al Prefetto di Catania

Coronavirus, Usb chiede esiti di unità di crisi al Prefetto di Catania

Attraverso una missiva l’Usb ha chiesto un incontro con il Prefetto di Catania, Claudio Sammartino e all’Asp etnea al fine di conoscere gli esiti delle riunioni delle unità di crisi istituite per fronteggiare la crisi Coronavirus.

Di seguito la missiva a firma di Dafne Anastasi di UsbPi Sicilia

La scrivente Organizzazione Sindacale, al fine di tutelare la salute e la sicurezza delle lavoratrici e dei lavoratori,  nonché di ottenere tempestivamente corrette informazioni sullo stato dell’arte e gli scenari prospettati alle autorità competenti, facendo seguito alle richieste già trasmesse ai competenti organi nazionali, visto il decreto legislativo 81/2008,  le Circolari Ministero Salute 3190/ 2020 e 5443/2020 nonché il  Decreto 22 02 2020  in materia di contrasto al coronavirus

Asec Trade S.r.l.

CHIEDE:

Con urgenza un incontro per

  1. conoscere  gli esiti delle riunioni Unità di crisi già svoltesi nei giorni precedenti nell’isola  nonché  le misure organizzative in corso di discussione;
  2. essere informata su eventuali  protocolli finalizzati alla omogeneità dell’azione amministrativa  e all’adozione  di misure di protezione e prevenzione nei posti di lavoro;
  3. verificare le garanzie sanitarie delle lavoratrici e dei lavoratori;
  4. sollecitare a livello centrale l’emanazione immediata di direttive precise e inequivocabili da parte delle istituzioni competenti per adeguare il livello dei servizi pubblici alla situazione di emergenza che si è creata nel Paese;
  5. essere relazionata sui dispositivi di protezione individuale previsti dalle autorità mediche per la protezione dal virus dentro i posti di lavoro, con particolare riferimento al personale che svolge attività di front office e a carattere esterno

 

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione