22 Febbraio 2020

Legambiente, lunedì nuove piantumazioni del progetto “100 alberi per Catania”, anche senza i macchinari del Comune

Legambiente, lunedì nuove piantumazioni del progetto “100 alberi per Catania”, anche senza i macchinari del Comune

Non si fermerà il progetto “100 alberi per Catania” di Legambiente, nonostante ci sia il rischio. I funzionari della Direzione del Verde del Comune di Catania hanno comunicato al circolo dell’associazione ambientalista che il macchinario per scavare nelle aiuole vuote in cui si dovranno piantare gli alberi si è rotto.

Questo imprevisto non fermerà la piantumazione di 6 grandi alberi (una Melia e 5 Ligustri) in programma per lunedì 24 febbraio, tra piazza A. Riccò (di fronte al liceo Spedalieri) e in via Plebiscito insieme a residenti, commercianti e scuole: Diaz-Manzoni, F.Eredia e Spedalieri. A comunicarlo il segretario di Legambiente Catania, Davide Ruffino, che nel pomeriggio di ieri è stato rassicurato dall’assessore dell’Ambiente Fabio Cantarella. Secondo quest’ultimo i solchi verranno scavati manualmente dagli operai del Comune di Catania. Gli alberi sono stati acquistati con i soldi che tanti cittadini hanno donato al crowdfunding lanciato da Legambiente nella piattaforma “Laboriusa”, e con le donazioni che in tanti hanno effettuato acquistando le borracce del progetto “Plastic Free” della stessa associazione.

Asec Trade S.r.l.

Continua dopo la foto

Il circolo di Legambiente Catania, si è fatto promotore negli scorsi mesi delle piantumazioni di alberi in piazza Cavour e in piazza Cutelli, spiega Davide Ruffino segretario del circolo, a darci forza adesso anche il progetto del comune di Catania “2000 alberi per la città”, con i fondi della democrazia partecipata, probabilmente nella nostra città non si erano mai piantati alberi come in questo periodo; Ruffino prosegue, a marzo vogliamo provare a creare una micro forestazione urbana, questa volta in un quartiere periferico con gli alberi donati dalla forestale.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione