30 Gennaio 2020

ASIA USB chiede l’annullamento dell’ordinanza sfollagente

ASIA USB chiede l’annullamento dell’ordinanza sfollagente

Di seguito le richieste di Asia Usb all’ordinanza di “divieto temporaneo di abitazione “ da parte del Sindaco.

Asec Trade S.r.l.

Apprendiamo che c’è un’ordinanza del sindaco Pogliese che, in occasione dei fuochi d’artificio che verranno accesi per la festa di Sant’Agata, impone il
divieto temporaneo di frequentazione e abitazione degli immobili situati a meno di 100 metri da Villa Pacini, a meno di 40 metri dalla Villetta adiacente la Cattedrale, a meno di 40 metri da Piazza Carla Alberto, a meno di 100 metri da Piazza Palestro e a meno di 40 metri da Piazza Cavour. L’ordinanza è stata firmata in seguito ad riunione in Prefettura, svolta il 17 gennaio, e ad una relazione della “Vacalluzzo Eventi”.

Quindi, a Catania, il 4 e il 5 febbraio 2020, ci saranno cittadine e cittadini, indipendentemente anche dallo stato di salute, che si troveranno ad essere degli sfollati, buttati fuori di casa, con la Polizia municipale pronta ad applicare con la forza lo sgombero e senza un luogo indicato da raggiungere.

ASIA USB esprime sdegno e condanna per quest’ ulteriore iniziativa di stampo repressivo dell’amministrazione fascio leghista.
Pogliese come sindaco ha esordito , “per il decoro di Catania”, dando la caccia ai senza dimora, applicando il decreto Minniti, rafforzato in seguito dai decreti Salvini.

Ha continuato, attraverso l’assessore Cantarella della Lega a criminalizzare la povertà e a sgomberare i senza dimora.

Adesso, il sindaco Pogliese non prova ribrezzo a firmare l’ordinanza sfolla gente per permettere a tutti i costi e costi quel che costi l’accensione dei fuochi d’artificio in tutti i luoghi prestabiliti.
Ma, ci chiediamo, il sindaco Pogliese e il comitato che di è riunito il 17 gennaio in Prefettura, hanno vagliato lo stato di salute dei luoghi dove verranno accesi i fuochi d’artificio?

Hanno vagliato l’ imbatto che queste esplosioni avranno sui lavori in corso per la metropolitana?

Hanno considerato che si potrebbe fare a meno di questi botti almeno nei luoghi già considerati a rischio?
ASIA USB Catania chiede l’annullamento dell’ordinanza e che nei luoghi considerati a rischio non venga accesa alcuna tipologia di fuochi d’artificio.

ASIA USB Catania, via Caltanissetta 3

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione