30 Settembre 2019

Catania, Piazzale Sanzio stalli blu in tutta l’area: i residenti della zona dicono no

Il Piazzale Sanzio a Catania rappresenta un punto nevralgico della città, soprattutto perché qui vi è anche il capolinea degli autobus Amt. Proprio l’Azienda Metropolitana Trasporti ha messo in atto un progetto che era in cantiere già da tempo: rendere tutta l’area a pagamento con appositi stalli blu. I residenti di zona, però, non ci stanno.

Asec Trade S.r.l.

Piazzale Sanzio stalli blu in tutta l’area

La decisione di rendere l’intero Piazzale Sanzio e vie limitrofe a pagamento non è affatto una novità. Già l’Amt aveva questa idea da tempo, anche se occorre apportare le dovute modifiche.

Il presidente Giacomo Bellavia, infatti, a tal proposito ha dichiarato: “Si tratta di una cosa che era stata trascurata e adesso stiamo cercando di riprendere. Da qui a breve ci saranno i lavori approvati dalla Regione Siciliana e bisognerà sistemare tutto. I lavori al piazzale Sanzio entreranno a pieno regime domani“.

I residenti di Via La Spezia si oppongono

Il Piazzale Sanzio comprende la Via Oliveto Scammacca, Via Imperia, Via Raffaello Sanzio e anche Via La Spezia. Proprio i residenti di Via La Spezia hanno esposto le loro perplessità e trovano assurdo dover pagare un ticket per lasciare l’auto sotto casa. In più, gli stalli blu potrebbero danneggiare anche diversi punti di ristoro che ci sono in zona. Rendendo la zona a pagamento, infatti, potrebbe diminuire la frequenza di chi sosta in quei luoghi.

Giacomo Bellavia ha detto anche che verranno attenzionati i bisogni dei residenti: “Per venire incontro alle esigenze dei residenti su via La Spezia, davanti al palazzo la sosta sarà gratuita, mentre dirimpetto sarà a pagamento“.

Continua dopo la foto

piazzale sanzio

Fonte Foto: newsicilia.it

“Non c’è un volume di auto che giustifichi tutto questo”

Paolo Ferrara, presidente della terza circoscrizione di Catania ritiene necessario trovare un punto d’incontro tra le esigenze dei residenti e quelle dell’Amt. Ha aggiunto: “Nel primo tratto di via La Spezia proponiamo il parcheggio gratuito in entrambi i lati. Nella parte adiacente al parcheggio scambiatore è da valutare l’ipotesi della sosta solo da un lato perché la strada è a doppio senso e diventerebbe sempre più stretta“.

E infine: “La zona, per come è organizzata, non necessita di tutti questi stalli a pagamento, perché attualmente il parcheggio è per tre quarti vuoto. Non c’è un volume di movimento auto che giustifichi tutto questo“.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione