08 Settembre 2019

Volo Palermo-Lampedusa non può atterrare: tre ore di ritardo per una nave troppo alta attraccata al porto

Quasi tre ore di ritardo per un volo Palermo-Lampedusa che non può atterrare perché al porto c’era attraccata una nave troppo alta. Senza l’attesa, la discesa sarebbe stata pericolosa per i passeggeri a bordo.

Volo Palermo-Lampedusa non può atterrare

Una nave al porto di Lampedusa è troppo alta rispetto alle altre e il volo Palermo-Lampedusa porta quasi tre ore di ritardo. Sarebbe dovuto decollare alle 07.35 dall’Aeroporto Falcone e Borsellino di Punta Raisi (Palermo), mentre è riuscito a mettersi in volo solo per le 10.15.

Asec Trade S.r.l.

La nave, infatti, avrebbe ostacolato l’atterraggio dato la sua altezza fuori dagli standard, visto anche che il corridoio di discesa dell’Aeroporto dell’Isola di Lampedusa passa vicinissimo dal porto.

Continua dopo la foto

lampedusa volo ritardo

Fonte Foto: magazine.lampedusa.today.it – Volo Palermo-Lampedusa impossibilitato ad atterrare per una nave troppo alta attraccata al porto di Lampedusa. Tre ore di ritardo.

La comunicazione ai passeggeri

Per giustificare il ritardo del volo Palermo-Lampedusa la compagnia comunica ai passeggeri: “Impossibile atterrare sull’isola, la nave intralcia l’operazione di volo rendendo pericolosa la discesa“.

Inevitabile, dunque, attendere per tentare di arginare il problema e comunicare alla nave troppo alta di spostarsi da quella zona in cui era attraccata. Il tutto è stato compiuto in circa tre ore e l’aereo è riuscito a decollare, non senza lamentele a bordo per l’attesa snervante.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione