18 Agosto 2019

Agrigento, turista ferita alla Scala dei Turchi: soccorsa in braccio fino all’ambulanza

Una delle spiagge più belle della Sicilia ha regalato una brutta sorpresa a una turista in vacanza proprio alla Scala dei Turchi, in provincia di Agrigento. La donna di 30 anni è scivolata ed è rimasta ferita.

Asec Trade S.r.l.

Turista ferita alla Scala dei Turchi

Una donna di 30 anni, residente in provincia di Pescara, ha scelto come meta per le sue vacanze estive la Sicilia e, in particolare, la zona di Agrigento che vanta tantissime spiagge uniche e suggestive.

Una di queste è la Scala dei Turchi, non facilmente agevole da raggiungere ma che, una volta arrivati, fa sognare tutti. La turista, però, è scivolata sul costone di marna bianca e si è rotta una caviglia. Dopo l’incidente, non è riuscita più ad alzarsi.

Soccorsa in braccio

Una volta chiesto aiuto, i Carabinieri di Realmonte e Porto Empedocle e i Vigili del Fuoco del Comando provinciale di Agrigento sono intervenuti per soccorrerla e l’hanno trasportata in braccio fino all’ambulanza che, nel frattempo, era arrivata. Successivamente la trentenne è stata condotta al Pronto Soccorso dell’Ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento, per assisterla in toto dal punto di vista medico.

Secondo quanto è stato detto dal Comando provinciale dell’Arma di Agrigento, il soccorso non è stato affatto semplice sia per la natura del luogo sia perché, nel frattempo, si era fatto buio.

Continua dopo la foto

turista ferita agrigento

Fonte Foto: agrigentonotizie.it

“Servono dei controlli”

Poco prima di Ferragosto, invece, un turista sempre alla Scala dei Turchi si è arrampicato fino in cima per scattare delle foto. Molti dei presenti si sono spaventati e hanno provato a far scendere l’uomo.

Alcuni hanno anche detto, secondo quanto riporta Agrigentonotizie.it: “Servono dei controlli, così non può andare avanti“. La Scala dei Turchi, dunque, è un posto ‘magico’ ma che può rivelarsi, per certi versi, anche pericoloso se non si prestano le dovute cautele.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione