13 Giugno 2019

Sventato femminicidio a Patti, pianificava l’omicidio dell’ex moglie assumendo dei sicari

Sventato femminicidio a Patti dove un uomo aveva sudato dei sicari affinché uccidessero la sua ex moglie. l’uomo già nel 2017 era stato destinatario di un provvedimento che prevedeva il divieto di avvicinamento alla donna.

Sventato femminicidio a Patti

Durante la prima parte dell’inverno era stata diffusa la notizia secondo cui un ragazzo, Cristian Ippolo, ha ucciso la sua ex fidanzata e convivente Alessandra Musarra. La ragazza ancora ventitreenne è stata uccisa in preda ad un raptus di follia dell’uomo, scatenato probabilmente al culmine di una lite.

Asec Trade S.r.l.

La cronaca siciliana oggi invece racconta di uno sventato femminicidio a Patti, 9 un uomo era pronto ad assumere dei sicari per uccidere la sua ex moglie.

Pianificava l’omicidio dell’ex moglie

L’uomo in questione, un cinquantenne di Patti, stava pianificando il tutto nel migliore dei modi dopo aver cominciato a mettere in atto una lunga serie di atti persecutori già dal 2016, anno in cui si erano separato, al 2017 quando era stato emesso nei suoi confronti un decreto di allontanamento dalla donna.
Questa volta però non serviva che fosse lui ad avvicinarsi alla donna, in quanto dovevano fare tutto i sicari che aveva assunto per mettere in atto il femminicidio e l’uccisione dell’avvocato della malcapitata. Il piano prevedeva la messa in scena di un incidente stradale e, qualora non fosse andato a buon fine ai sicari era permesso di usare anche le armi, l’importante era mettere a segno il colpo: prima la donna e dopo il suo avvocato.

Ad avvisare la donna in questione è stata una terza persona, facendo così scattare le indagini e l’arresto del cinquantenne eseguito su richiesta del pm di Patti Federica Urban ed emesso dal Gip Ugo Molina.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

 

 

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione