06 Giugno 2019

Agrigento, proprietario Bed and breakfast nei guai: omessa comunicazione dei dati degli ospiti

A seguito di alcuni controlli, un proprietario di un Bed and breakfast di Agrigento è nei guai: non ha comunicato i dati degli ospiti presenti nella struttura alla Questura. È una procedura necessaria e, infatti, il titolare è stato segnalato in Procura.

Controlli mirati presso le strutture turistiche-ricettive

Gli agenti della sezione Volanti della Questura di Agrigento nel corso di alcuni controlli mirati presso le strutture turistiche-ricettive della provincia siciliana hanno rilevato delle irregolarità. A disporre le indagini è il Questore Rosa Maria Iraci.

Asec Trade S.r.l.

Lo scopo è quello di contrastare l’abusivismo che non hanno mai regolarizzato la propria posizione con la Questura, che si occupa del controllo dei dati degli ospiti. Tutto questo, tra le altre cose, si inquadra nella più generale lotta all’evasione fiscale, dato che i titolari che hanno omesso la comunicazione dovranno pagare tutte le imposte dovute e evase nel corso degli anni.

Proprietario Bed and breakfast nei guai

In particolare, durante i controlli, il proprietario di un Bed and breakfast di Agrigento è stato segnalato in Procura proprio perché.non ha rispettato l’obbligo, secondo normativa, di comunicare tutti i dati degli ospiti presenti nella struttura. Una situazione irregolare, dunque, che ha reso inevitabile l’intervento degli agenti.

Continua dopo la foto

bed and breakfast agrigento

Circa 50 denunce

In verità, non è il primo caso che si registra ad Agrigento: i controlli sono iniziati già un anno fa. Molte strutture sono state scovate prive della necessaria comunicazione dei dati relativi agli ospiti che alloggiano nei vari Bed and breakfast. Sono scattate, così, circa cinquanta denunce per irregolarità.

Molti titolari di alcune strutture hanno preceduto gli agenti.e si sono recati spontaneamente alla caserma Anghelone, per regolarizzare la propria.posizione, evitando dunque di essere segnalati.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione