01 Maggio 2019

1 maggio Festa dei lavoratori: come nasce questa ricorrenza e cosa c’è da sapere?

La Festa dei lavoratori, indetta l’1 maggio, porta con sé una storia che risale al 1889 e che continua fino ai giorni nostri. Molti non sanno, però, cosa ricorda e come nasce questa ricorrenza.

Asec Trade S.r.l.

1 maggio Festa dei lavoratori

La ricorrenza nasce a Parigi il 20 luglio 1889 durante il congresso della Seconda Internazionale, associazione che aveva lo scopo di gestire tutti i partiti nazionali collegati con il movimento operaio. In particolare, i membri avevano indetto la riunione proprio per chiedere alle autorità pubbliche una riduzione dell’orario lavorativo a otto ore.

Si cercò, così, un giorno comune, identificato proprio nel primo maggio, in cui tutti i lavoratori avessero potuto esprimere la loro idea incontrandosi per protestare e affermare i propri diritti. Lo slogan di questa ‘ribellione’ di lavoratori nasce in Australia nel 1855 e fu proprio questo alla base delle rivendicazioni generali. Questo recitava: “8 ore di lavoro, 8 di svago, 8 per dormire“.

La rivolta di Haymarket

Perché proprio l’1 maggio? Fu scelto questo giorno perché si vollero ricordare la cosiddetta rivolta di Haymarket che, nel 1866, sconvolse Chicago. Fu esattamente l’1 maggio di questo anno che i lavoratori decisero di indire uno sciopero generale in tutti gli Stati Uniti per ridurre le ore di lavoro giornaliere.

I lavoratori, infatti, non avevano alcun diritto: una giornata durava anche 16 ore, le condizioni erano pessime e non erano rare le morti sul luogo di lavoro. La rivolta di Haymarket durò tre giorni e fu una vera e propria battaglia contro l’assenza di diritti e persero la vita 11 persone.

Continua dopo la foto

festa dei lavoratori

Festa dei lavoratori in molti paesi… tranne gli Stati Uniti

Da quel momento in poi si decise di rendere onore ai lavoratori stabilendo una vera e propria ricorrenza, un giorno in cui ricordare per non dimenticare. Molti paesi fecero, dunque, del primo maggio, il simbolo delle rivendicazioni degli operai che hanno lottato per una vita lavorativa più dignitosa, una festa nazionale, Italia compresa.

Negli Stati Uniti, però, non cade l’1 maggio ma, il ‘Labor Day‘ si ricorda il primo lunedì di settembre. Le origini risiedono in Canada, proprio in ricordo delle rivendicazioni del ‘Movimento delle nove ore’.

1 maggio in Italia

Ci sono alcune curiosità legate alla festa del primo maggio in Italia. Una di queste è che proprio il Bel Paese ratificò la festività due anni dopo, nel 1891 e, dal 1924 (anni coincidenti con il ventennio fascista) la celebrazioni fu spostata al 21 aprile, in concomitanza con il ‘Natale di Roma‘. Fu solo nel 1947 che si riprese a rendere onore ai lavoratori che hanno lottato per i loro diritti nella data corretta, esattamente l’1 maggio.

Dal 1990 Cgil, Cisl e Uil, insieme al comune di Roma, celebrano la Festa dei lavoratori organizzando un mega concerto.in piazza San Giovanni in Laterano, famoso in tutto il mondo che, ogni anno, accoglie migliaia e migliaia di turisti e non solo.

Anche in altre città d’Italia si organizzano manifestazioni, mostre e eventi, proprio per evidenziare l’importanza della ricorrenza.che non è solo un giorno ‘festivo’, in cui si sospende la routine giornaliera, ma rappresenta un momento.in cui si fa più viva l’esigenza di ricordare per non dimenticare.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione