11 Aprile 2019

Pesaro, ladri spietati in un asilo: rubano tutti i soldi raccolti dai bambini

La cronaca nazionale ci riporta la notizia di un furto commesso in un asilo. A Pesaro, dei ladri spietati non si sono fermati di fronte a nulla e hanno rubato tutti i soldi raccolti dai bambini per la gita.

Asec Trade S.r.l.

Ladri spietati in un asilo, i fatti

Il furto è avvenuto, di notte, alla scuola primaria di Vismara, il Giardino delle Meraviglie. Secondo quanto riporta Ilcorriereadriatico, l’indomani dell’ignobile gesto, alle 7.10, il personale addetto all’apertura della scuola ha trovato tutto in subbuglio. Ha, infatti, raccontato: “Ho trovato tutto a terra, tutti gli armadietti dei bambini aperti. Un vero caos. Sono entrati dalla porta della cucina che hanno forzato, probabilmente, con un piede di porco“.

Le maestre hanno preferito non dire nulla ai bambini e così hanno detto: “Venite tutti in palestra che facciamo un gioco“, per far fare tutte le dovute indagini ai Carabinieri.

€800 circa: risparmi dei bambini dell’asilo

I ladri hanno incassato un bottino di €800 circa, che i bambini dell’asilo avevano raccolto con tanta gioia perché dovevano servire a scopi ben precisi. Infatti: “Erano i soldi raccolti in occasione dei mercatini di Natale e del mercato delle meraviglie. Un modo per autofinanziare degli acquisti scolastici, soprattutto per quanto riguarda i giochi in giardino“.

Tra le altre cose, con quei risparmi, i bambini avrebbero dovuto prendere parte a gite istruttive: “Una parte serviva per la gita a un vivaio e ai musei civici. Insomma tutti destinati ad attività didattiche e per i bambini. Fondi raccolti dalle quattro classi della scuola dell’infanzia. Abbiamo trovato tutto sotto sopra, una cosa inconcepibile. Non si fermano neppure davanti ai soldi per i bambini“.

Oltre a questo, i malviventi hanno portato con loro anche un pc per il valore di circa 2000 euro e hanno anche forzato la macchinetta del caffè, incassando tutto il contenuto.

Continua dopo la foto

bambino con la scabbia ad Arezzo

foto di repertorio

“È stato violato un luogo delicato abitato dall’innocenza”

La vicepreside dell’asilo, Alessandra Mainoldi, secondo quanto raccontato a Ilrestodelcarlino.it, ha affermato: “Ormai non c’è più limite, ci si accanisce anche su una scuola dell’infanzia e sui soldi dei bambini. Ciò che più ci dispiace è che è stato violato un luogo così significativo e delicato, abitato dall’innocenza. Ma questi sono i tempi“.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione