10 Aprile 2019

Palermo, abuso sessuale su minorenne disabile: quattro giovani indagati

La cronaca di oggi ci consegna l’ennesima notizia di un abuso sessuale di gruppo su una minorenne disabile. Quattro sono i giovani fermati ed indagati per accertare eventuale responsabilità per l’accaduto.

Asec Trade S.r.l.

Abuso sessuale su minorenne disabile: i fatti

La violenza sessuale si è consumata in un parcheggio sotterraneo del centro di Palermo dove, lo scorso dicembre, quattro ragazzi avrebbero abusato di una minorenne disabile di 17 anni.

Approfittando delle condizioni di inferiorità sia numerica che psichica, gli autori della violenza, all’epoca tutti minorenni, avrebbero deciso di violentarla in gruppo.

Individuati i responsabili della violenza sessuale di gruppo

La Squadra Mobile di Palermo ha subito avviato le indagini e, grazie ai filmati delle telecamere di sicurezza del parcheggio e l’analisi dei vari frame, è stato possibile identificare i responsabili. In più, la Polizia, tramite il legame tra la vittima della violenza e uno dei presunti aggressori, ha potuto ricostruire il fatto e gli inquirenti hanno verificato lo smartphone della ragazza, riuscendo a trovare tutti i vari messaggi e le telefonate intercorse tra i due.

Attualmente, su ordinanza del Gip del Tribunale per i Minorenni, la Polizia di Palermo ha arrestato un giovane di 17 anni e uno di 18 anni e gli altri due complici della violenza, rispettivamente di 16 e 17 anni, si trovano in una comunità di recupero. Ovviamente, tutti e quattro sono indagati per il reato di violenza sessuale di gruppo, punito dal nostro codice penale all’articolo 609 octies. Tre degli indagati hanno dei precedenti penali per reati contro il patrimonio, uno degli indagati anche per lesioni personali. Tra le altre cose, la Polizia ha segnalato due di loro per l’assunzione di sostanze stupefacenti.

Continua dopo la foto

Fonte Foto: la-notizia.net

“Mappatura del fenomeno in un’ottica di prevenzione”

Gli inquirenti dicono, secondo quanto riporta Ilgiornale.it: “Per contrastare i numerosi fatti accaduti in città ad opera di gruppi di minori, la Polizia di Stato.unitamente alla Procura della repubblica presso il Tribunale per i minorenni ha avviato un’attività di analisi e mappatura del fenomeno in un’ottica di prevenzione oltre che di repressione, grazie a questa sinergia si è ottenuto l’importante risultato“.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione