04 Aprile 2019

Museo Diocesano: allestita fino al 6 aprile la mostra “Il Cantiere dei Sogni”

Tutto pronto al Museo Diocesano per la mostra  da oggi e fino al 6 aprile “Il Cantiere dei Sogni”, rivolta ai bambini delle scuole di infanzia comunale per promuovere la lettura, che partirà oggi 4 aprile e si concluderà il 6 aprile 2019.

Asec Trade S.r.l.

Museo Diocesano: “Il Cantiere dei Sogni”

Il Cantiere dei Sogni” si chiama così la mostra inaugurata stamattina dell’ex caffetteria del Museo Diocesano di via Etnea 8 in piazza Duomo che prevede varie attività didattiche fino al 6 aprile. La mostra nasce dal progetto “Lib(E)ri“, promosso dall’assessorato alla Pubblica Istruzione retto da Barbara Mirabella, che in sette anni ha coinvolto i bambini di scuola dell’infanzia comunale, i genitori e i docenti in un percorso variamente articolato con la finalità di promuovere il libro e la lettura. Oltre alla formazione dei docenti, il percorso ha previsto attività in biblioteca e laboratori di costruzione del libro con il coinvolgimento di esperti e artisti di fama nazionale .

Il progetto è stato ideato e organizzato da Le città inVisibili con la direzione artistica di Mario Giuffrida e il l coordinamento della responsabile dell’ufficio scuole per l’Infanzia Giusi SciutoMuseo Diocesano Il Cantiere dei Sogni

Ecco il programma:

  • 4 Aprile ore 10,30

Il Cantiere dei Sogni” – Festa d’apertura con i burattini di Ivana Parisi in “Tutta colpa della mela”. Ospite d’onore “Lib(E)ro” accompagnato da Ezio Scandurra.

  • 4 Aprile ore 16/18 Museo Diocesano Il Cantiere dei Sogni

Lib(E)ri ovunque” – video in stopmotion realizzato con i bambini dei 5 anni della scuola dell’infanzia comunale paritaria “Orchidea”.

  • 5 Aprile ore 9/13

Visita guidata alla scoperta del magico mondo di Lib(E)ro.

  • 6 Aprile ore 10/13 Museo Diocesano Il Cantiere dei Sogni

Il Gran Buffet delle Storie

Animazioni, narrazioni, scritture, sogni e parole con Pina Cimino, Bruno Gatto, Ilenia Giuffrida, Anna Li Pera, Barbara Paternò, Vanila Privitera, Ezio Scandurra.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione