03 Aprile 2019

Street food siciliano a Londra: un bus di due piani in giro per la città britannica con i piatti tipici siciliani

A tutti gli amanti della cucina siciliana: ecco che arriva una notizia che sicuramente gradirete… lo street food siciliano arriva a Londra. Ebbene sì, avete capito benissimo. Un bus di due piani è pronto per andare in giro per la città britannica portando con sé tutti i piatti tipici dell’Isola. L’idea è proprio di un catanese, Fabio Pironti, che abita a Londra da ormai 7 anni.

Asec Trade S.r.l.

Street food siciliano a Londra!

Quanti di voi a Londra hanno visto per le strade il classico autobus a due piani? E se vi dicessimo che proprio il double-decker bus diventa, grazie all’idea di un catanese, un vero e proprio ristorante itinerante? Dalla Sicilia con furore arriva proprio nella città britannica tutto lo street food siciliano: arancini, panelle, parmigiana, lasagne e quant’altro. Tutti i piatti tipici a bordo di uno dei simboli di Londra, da sempre.

L’idea di un catanese

A portare la Sicilia a Londra è proprio lui, Fabio Pironti, di 44 anni originario di Catania. Da 7 anni ha deciso di trasferirsi nella capitale britannica portando con sé anche… un po’ della sua terra. Nel 2014, infatti, ha acquistato un double-decker bus, per destinarlo ad altro scopo rispetto a quello classico di mezzo di trasporto.

Proprio l’ideatore racconta: “Ho acquistato il bus nel 2014 dopo che era stato spedito nell’Hinterland per essere utilizzato come linea sostitutiva dei treni e poi come autobus per le gite scolastiche“.

A Catania, in particolare, si può gustare un panino o altro recandosi da uno dei  ‘paninari’ dislocati per le strade del capoluogo etneo. Proprio a questo si è ispirato Fabio Pironti nella creazione del suo ristorante itinerante. A conferma di quanto affermato, è lui a dichiarare: “Quando sono arrivato a Londra, ho sempre ricordato con piacere l’idea del tipico camioncino che, per strada, a Catania vendeva i panini o altro street-food. Così ho pensato di voler ricreare quel marketing popolare anche qui a Londra, puntando però sul simbolo inglese per eccellenza che è il double-decker bus“.

Continua dopo la foto

bus street food londra

Fonte Foto: balarm.it

Il double-decker bus: come è organizzato?

Il bus-ristorante Just FaB, al suo interno, ha 10 tavoli con 35 posti a sedere, tutti dislocati sui due piani del double-decker bus. Il menù offre tutto lo street food siciliano possibile ed immaginabile e ci sono anche delle versioni vegane dei piatti tipici dell’Isola, proprio per non scontentare nessun tipo di cliente. A detta di Fabio, infatti si tratta di un menù “vegan but not only for vegan customers (vegano, ma non solo per clienti vegani, ndr)“.

“Sono aperto per le ordinazioni dalle 17 alle 23”

All’inizio del progetto, come tutti i siciliani doc, Fabio è stato aiutato dalla mamma. In Sicilia, si sa, quando si parla di cibo, madri e nonne sono sempre in prima linea. Proprio lui racconta: “All’inizio, quando mi sono trasferito in Inghilterra sono stato aiutato da mia madre che è una naturopata. Doveva rimanere con me solo 2 mesi per avviare la start-up, ma alla fine è rimasta qui due anni“. Anche questo è vero… i genitori siciliani ci stanno un po’ più di tempo a ‘lasciar andare’ i figli e farli camminare da soli.

Ancora, l’ideatore del ristorante sul bus ha concluso: “Per adesso mi trovo nell’East London, ma la mia è una realtà a sei ruote in costante movimento. Certo è che ogni mattina mi tocca fare la spesa e scelgo rigorosamente solo prodotti biologici. Sono aperto per le ordinazioni dalle 17 alle 23 e lavoro tanto anche con il delivery“.

Insomma va, la Sicilia arriva a Londra con il suo street food amatissimo da chiunque. Spesso, tutti i viaggiatori collegano proprio l’Isola al buon cibo, e non hanno tutti i torti. Chissà se Fabio sarà d’ispirazione per qualcun altro… Quale sarà la prossima tappa per la conquista del mondo da parte della Sicilia?

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione