07 Marzo 2019

Napoli, picchia la moglie e la uccide al culmine di una lite per gelosia

Napoli diventa scenario di un nuovo femminicidio. Nel quartiere della città dove si trovano le abitazioni popolari un uomo ha picchiato la moglie uccidendola e dopo ha chiamato i soccorsi affermando che questa non respirava più.
L’uomo ha confessato il delitto che è arrivato al culmine di una lite per gelosia.

Asec Trade S.r.l.

Femminicidio a Napoli, uomo picchia la moglie

Nel corso delle ultime ore è stata diffusa una drammatica notizia secondo cui Fortuna Bellisario, di soli 36 anni, è stata trovata senza vita nel suo appartamento a Miano, nel parco La Quadra di Napoli. Secondo quanto reso noto dalla stampa nazionale la vittima era già morta quando è arrivato il personale medico del 118 che ne ha potuto constatare soltanto il decesso.

Picchia la moglie uccidendola e chiama il 118

Quali siano i reali motivi che hanno scatenato la lite tra la vittima, Fortuna Bellisario, e il marito Vincenzo Lopresto di 41 anni al momento non è chiaro. L’uomo a un certo punto avrebbe perso il lume della ragione colpendo la donna con una gruccia per vestiti a seguito del loro litigio. A chiamare i soccorsi è stato lo stesso Vincenzo Lopresto che, durante la telefonata, ha subito ammesso di aver ucciso la moglie picchiandola. I vicini di casa della coppia, che vivevano in un’abitazione popolare, hanno definito i due come delle persone estremamente tranquille.

Fortunatamente durante il momento del delitto i figli di 7, 10 e 11 anni si trovavano dalla nonna e, secondo quanto reso noto da LaRepubblica.it, non sarebbero ancora della morte della madre.

Vincenzo Lopresto accusato di omicidio preterintenzionale

Nel corso delle ultime ore il marito di Fortuna, Vincenzo Lopresto, è stato arrestato dalla polizia e potrebbe essere accusato di omicidio preterintenzionale. Attualmente è ancora in corso l’interrogatorio da parte del Pm Ernesto Sassone, mentre gli agenti di polizia hanno provveduto a sequestrare l’oggetto contundente che Lopresto avrebbe usato per colpire la moglie.

Fortuna: uccisa con una stampella

La confessione di Vincenzo Lopresto è arrivata nel corso della tarda serata di ieri. L’uomo ha confessato di aver ucciso la moglie Fortuna Bellissari di soli 36 anni al culmine di una lite. In un primo momento Lopresto aveva spiegato di aver usato una cruccia per vestiti ma la rivelazione viene dopo. Fortuna è stata uccisa con la stampella che l’uomo usava per camminare avendo problemi ortopedici.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione