26 Febbraio 2019

Telefoni pieghevoli: finalmente presentati al pubblico

L’attesa è finita e, dopo tanti rumors circolati in rete negli ultimi mesi, due delle più grandi aziende produttrici di smartphone, Samsung e Huawei, hanno annunciato i loro modelli di telefoni pieghevoli: Samsung Galaxy Fold e Huawei Mate X. Vediamo un po’ di che si tratta.

Asec Trade S.r.l.

Una nuova era digitale?

Probabilmente, con l’arrivo di questi telefoni pieghevoli si aprirà una nuova era digitale, che ingloba in sé quel che rimane dei tablet, ormai sempre più in disuso e dimenticati dai produttori stessi, oltre che dagli utenti. Già da mesi, tutte le maggiori aziende produttrici di smartphone stanno sviluppando i loro prototipi, ma solo Samsung per primo e Huawei subito dopo sono riusciti a concretizzare le loro idee, presentando al pubblico i nuovi rivoluzionari telefoni pieghevoli.

Samsung a Londra…

Samsung ha battuto sul tempo tutti e, durante il suo annuale evento Galaxy Unpacked 2019, tenutosi settimana scorsa contemporaneamente a Londra, San Francisco e Seoul, ha svelato al pubblico il suo Samsung Galaxy Fold, primo smartphone pieghevole al mondo.

Il dispositivo è dotato del nuovissimo Infinity Flex Display da 7,3 pollici, che gli permette di chiudersi su sé stesso verso l’interno, piegandosi completamente in due. Sulla parte esterna dispone di un ulteriore schermo che consente di comandare rapidamente il telefono.

Continua dopo la foto

Al lancio troveremo installata l’ultima versione di Android 9.0 Pie, con un processore Octa Core, 12 GB di RAM e 512 GB di storage. Per quanto riguarda il comparto fotografico, Samsung Galaxy Fold disporrà di ben 6 fotocamere, 3 sul lato posteriore, 2 su quello anteriore e 1 sulla cover, sicuramente di altissima qualità, come è noto per il sensore Samsung. Il tutto alimentato da una batteria di 4380 mAh.

… e Huawei a Barcellona

Meno di una settimana dopo, anche Huawei segue a ruota Samsung e presenta al Mobile World Congress, attualmente in corso a Barcellona, il suo Mate X.

A differenza del Samsung Galaxy Fold, qui lo schermo è unico ma quando è aperto misura 8 pollici QHD+, mentre quando si chiude verso l’esterno, il display si divide a metà con una dimensione di 6 pollici.

Anche su Huawei Mate X troveremo Android 9.0 Pie, accompagnato da un processore HiSilicon Kirin 98o con una RAM da 8 GB e memoria interna da 512 GB. La batteria sarà di 4500 mAh. Il comparto fotografico, pure su questo dispositivo è di altissimo livello, con una tripla fotocamera Leica, che a seconda dello schermo che utilizzeremo sarà posteriore o anteriore.

Continua dopo la foto

Sono davvero il futuro?

La presentazione di Samsung Galaxy Fold e Huawei Mate X era molto attesa dal pubblico e sicuramente questi saranno solo i primi di una lunga serie. A sbalordirmi, però, sono stati i prezzi, decisamente troppo alti e poco accessibili a gran parte degli utenti. Allo stato attuale, quindi, a mio avviso, i telefoni pieghevoli, pur essendo dei dispositivi davvero notevoli, rimangono dei prodotti di nicchia, dedicati ad una cerchia fin troppo ristretta.

In conclusione, il lancio di questi nuovi smartphone ha portato una reale innovazione in un campo che, da anni, risultava statico e che si limitava al solo miglioramento delle caratteristiche tecniche di ogni dispositivo, senza introdurre reali novità. Non ci resta che sperare un abbassamento dei prezzi, per poter apprezzare tale rivoluzione.

Alberto Contaldo

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione