05 Febbraio 2019

Savona va alla Consob. Arriva ok dal Cdm. Insorge il Pd: “È incompatibile”

La Lega e il M5S hanno raggiunto l’accordo, ratificato dal Cdm, su chi va a capo della Consob, si tratta di Paolo Savona. Intanto il Pd insorge e sottolinea che: “ha lavorato fino a maggio 2018 per il fondo Euklid”, pertanto “è incompatibile”.

Savona presidente Consob. Ok Cdm

Sull’accordo tra Lega e M55 sul nome del presidente della Consob lo si apprende da fonti del carroccio. L’accordo e la nomina di Paolo Savona è stato ratificato nel consiglio dei ministri che si è tenuto alle 12. Non vi sarà nessun rimpasto di governo visto che il professore Savona terrà ad interim il ministero degli affari europei nel governo capeggiato da Giuseppe Conte.

Il Pd enuncia i motivi di’incompatibilità

Il Partito Democratico insorge sulla scelta dell’esecutivo. A esprimere tutte le perplessità dei dem è il vicepresidente del gruppo Pd al Senato Simona Malpezzi. “Il ministro Savona non può fare il presidente della Consob, il governo non può ignorare le leggi. Le ragioni di incompatibilità di Savona sono diverse – spiega Malpezzi – .Il ministro ha lavorato fino a maggio 2018 per il fondo Euklid, quindi per un soggetto vigilato da Consob, in più risulta in conflitto con le leggi Madia e Frattini. Se il Cdm approvasse la nomina, pur in presenza di tali incompatibilità, ci troveremmo di fronte ad una situazione gravissima e senza precedenti”. Questo è previsto dalla legge istitutiva della Consob che vieta di assumere incarichi nell’ente a chi nei due anni precedenti ha avuto ruoli di vertice in società vigilate dalla stessa Consob.

Gli ostacoli: dalla Legge Maida a Frattini

Infatti per la Legge Frattini sul conflitto di interessi che vieta a ministri e sottosegretari di ricoprire incarichi in enti pubblici anche economici per un anno dopo la scadenza del mandato. Un’altro ostacolo da superare è la Legge Maida, che permette di dare un incarico pubblico ai pensionati, come Savona, ma solo a titolo gratuito e per la durata massima di un anno, contro i sette del mandato di presidente della Consob.

Per questo i tecnici del governo stanno preparando una richiesta di valutazione preventiva di compatibilità da presentare all’Antitrust, l’authority sulla concorrenza, competente in questi casi.

Rosato (Pd): “Lega e M5S per gli amici pronti a tutto”

Il vice presidente della Camera Ettore Rosato (Pd), su Facebook ha scritto che Savona “era stato presentato come la carta vincente di questo governo. Pensate, doveva fare il ministro dell’Economia. Invece 7 mesi di nulla.‪ Ora Paolo Savona potrebbe essere premiato con la presidenza Consob. Ruolo di garanzia, tecnico, che Salvini e Di Maio vogliono al proprio servizio. Per la legge, Savona non potrebbe avere l’incarico. Per ragioni d’età, perché è membro di un governo e perché fino a qualche mese fa ha lavorato per uno dei fondi finanziari vigilati dalla Consob (il fondo Euklid). Ma in questi mesi avete visto che Lega e M5S, per gli amici, sono pronti a tutto..”.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

Ultimo aggiornamento

Salvo Giuffrida

Salvo Giuffrida

Salvatore Giuffrida (OdG Sicilia N^ 171391). Classe 1970 giornalista (ex chimico). Il mio motto: “Seguire ma mai inseguire”.