24 Gennaio 2019

Trivelle, ecco l’accordo tra Lega e M5S

Sul problema trivelle trovato l’accordo tra Lega e M5S. A dirlo il presidente della commissione Lavori pubblici Mauro Coltorti. Domani dovrebbe arrivare in Aula per l’approvazione.

Asec Trade S.r.l.

Sulle trivelle è stato raggiunto l’accordo tra Lega e M5S. A dirlo Mauro Coltorti, presidente della commissione Lavori pubblici, precisando che i lavori continueranno in una riunione congiunta tra la commissione Lavori pubblici e Affari costituzionali. Domani il testo, inserito nel dl semplificazioni, dovrebbe arrivare in Aula per l’approvazione.

I termini dell’accordo

L’accordo prevede un aumento del canone di concessione pari a 25 volte gli attuali (il M5S aveva chiesto 35). Saranno sospese per 18 mesi, nelle more dell’adozione di un piano nazionale, le ricerche di idrocarburi. La Lega ha confermato il raggiungimento dell’accordo, sottolineando che sta crescendo l’irritazione del partito dei no. In ogni caso, continuano dal carroccio che sono stati “salvati i posti di lavoro, è stata garantiti continuità di estrazione e rinnovo delle concessioni in proroga ma a la politica del no a tutto non fa bene al paese“.

Le tensioni con Costa

Ieri nella maggioranza alta tensione, con il ministro dell’Ambiente Costa che aveva minacciato le dimissioni dicendo: Passano per la valutazione di impatto ambientale, e io non le firmo. Mi sfiduciano come ministro? Torno a fare il generale dei Carabinieri, lo dico con franchezza“.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione