23 Gennaio 2019

Arrestati ndranghetisti in Val d’Aosta dediti al narcotraffico

Arrestati ndranghetisti in Val d’Aosta dediti al narcotraffico

Provvedimenti cautelari per ndranghetisti dediti in Val d’Aosta al narcotraffico. Aveano istituito una rete internazionale.

Asec Trade S.r.l.

In Val d’Aosta la ndrangheta vendeva droga

Sono i carabinieri del Ro Gruppo Aosta che hanno dato via all’operazione denominata “Geenna”. In Val d’Aosta, a Torino e a San Luca, comune in provincia di Reggio Calabria i militari hanno tratto in arresto dei soggetti riconducibili ad un gruppo ndranghetistico e legato alla famiglia Nirta-Scalzone. Il gruppo malavitoso, secondo la ricostruzione fatta da parte degli inquirenti, era dedito al narcotraffico internazionale.

coinvolti un consigliere regionali, 2 comunali è un noto avvocato

Tra gli arrestati vi è anche il consigliere regionale della Val d’Aosta Marco Sorbara, eletto nelle fila dell’Union Valdotaine. Altri esponenti delle amministrazioni locali sono Monica Carcea, assessore comunale di Saint-Pierre (Aosta) e Nicola Prettico, consigliere comunale di Aosta. Fra gli indagati anche un noto avvocato. Si tratta di Carlo Maia Romeo, comparso in veste di avvocato difensore in quasi tutti i processi torinesi alla criminalità organizzata .

Le indagini della Dda di Torino

Le indagini sono state coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Torino hanno consentito – secondo quanto si è appreso – di ricostruire “uno scenario di pervasiva infiltrazione nel tessuto economico-imprenditoriale” e di documentare l’esistenza di un’associazione finalizzata al narcotraffico di matrice transnazionale tra Spagna e Italia”.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione