15 Gennaio 2019

Decreto sicurezza, De Magistris all’anagrafe: “Iscrivere i richiedenti asilo”

Il sindaco di Napoli Luigi de Magistris ignora il decreto sicurezza ed ha inviato all’ufficio anagrafe partenopeo una direttiva in cui ha dato disposizione di iscrivere nell’elenco anagrafico i migranti in possesso del permesso di soggiorno temporaneo per richiedenti asilo.

Asec Trade S.r.l.

Le direttive di De Magistris all’anagrafe

Questo atto rappresenta la rottura definitiva e netta con il decreto sicurezza, in particolar modo con l’articolo 13. In una nota dell’assessore ai Diritti di cittadinanza Laura Marmorale e dell’assessore all’Anagrafe Monica Buonanno si legge che: “Nonostante l’attuale legge 132/2018 all’art. 13 primo comma formalmente impedisca l’iscrizione anagrafica dei migranti in possesso di tali requisiti posti per vari motivi al di fuori dei circuiti dell’accoglienza, riteniamo che un simile provvedimento sia lesivo da un lato della dignità e dei diritti delle persone e rischioso dall’altro per gli enti locali che si propongono di mettere in campo tutte le procedure necessarie per promuovere politiche di inclusione sociale e di contrasto alla povertà estrema”.

Il sindaco di Napoli è pertanto il vero primo disubbidiente al Viminale. Nei fatti, con quest’atto ha superato le azioni del sindaco di Palermo Leoluca Orlando. Dal Palazzo delle Aquile, sede del comune di Palermo, infatti era arrivata l’indicazione a non applicare quanto presente nell’articolo 13 del decreto Salvini.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

Ultimo aggiornamento

Salvo Giuffrida

Salvo Giuffrida

Salvatore Giuffrida (OdG Sicilia N^ 171391). Classe 1970 giornalista (ex chimico). Il mio motto: “Seguire ma mai inseguire”.