19 Dicembre 2018

Accordo con l’Ue fatto da Bruxelles Ok, Conte alle 13.00 riferirà in Senato

Fatto dopo giorni di contrattazioni l’accordo con l’Ue, Bruxelles da ok all’Italia sulla manovra economica, niente procedura infrazione, il premier Giuseppe Conte riferirà al Senato.

Asec Trade S.r.l.

È arrivato lo sta bene da parte di Bruxelles sulla manovra Italiana. Stoppata la procedura d’infrazione. Questa la risposta della Comunità europea al governo gialloverde che ha evitato dopo giorni di accordi la procedura d’infrazione.

Giallo accordo manovra Conte alle 12.00 al Senato

Sarà a rischio la partenza delle riforme? Cosa è stato ratificato nell’accordo tra Italia e Ue? Ieri sera i festeggiamenti in piazza, forse sul nulla. I commissari Eu chiedono riservatezza fino alla fine, per evitare i movimenti contrari degli oppositori che sono forti soprattutto dai Paesi del Nord. Il deficit fissato al 2,04%, “i saldi sono quelli” ha detto Conte. Lo stesso premier ha mandato la lettera a Bruxelles dove ha annunciato che l’Italia è pronta. Ma su che basi? Basterà per convincere l’Europa a non procedere con l’infrazione?  Sarà bastato scendere le stime di crescita dal’1,5% allo 0,9%?

Quando Tria aveva ragione

Qualche passo indietro ovviamente dovrà fare il governo gialloverde, che aveva proposto con il 2,4% una manovra con 7 miliardi di deficit bocciati dal Ue, mercati e opinioni di tutti gli analisti economici. Nemmeno Tria era d’accordo, proprio lui il ministro del Mef, che ha messo firma e faccia. Insieme a lui Conte che più che pensare a cosa fare con i numeri, ha dovuto intervenire a sbollire le ire di Di Maio e Salvini, ognuno trincerato dietro la propria riforma. Reddito e Quota 100, quelle più costose, già limate, come il deficit, portato a 2,04%. Nonostante questo fino all’ultimo mancano all’appello 3 miliardi. Chissà da dove sono stati presi. Non certo dal Totocalcio, mitico Re della domenica all’italiana, che va in pensione.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook e Twitter o iscriviti al nostro canale Telegram!

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione