18 Dicembre 2018

Allarme Istat, un ragazzo su quattro lascia la scuola

Un’allarme è stato lanciato da un rapporto Istat, secondo il quale un ragazzo su quattro tra, i 15 e i 29 anni, lascia la scuola e non lavora.

Asec Trade S.r.l.

Stabili i neet, scuole più vuote

Secondo quanto riportato da Istat i ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studiano e non lavorano, i cosiddetti Neet, sono quasi uno su quattro nel 2017, il 24,1%. Il dato è stabile  rispetto all’anno precedente. Questo secondo il rapporto Bes 2018 dell’Istat. Sono, invece  in aumentano le uscite precoci dal sistema scolastico per la prima volta dopo dieci anni di ininterrotta diminuzione. Nel 2017, secondo Istat, i giovani tra i 18 e i 24 anni con la licenza media che non sono inseriti in un percorso di istruzione o formazione sono il 14% (erano il 13,8% nel 2016).

Relazioni sociali in peggioramento

I numeri del rapporto fanno emergere un miglioramento delle misure del benessere equo e sostenibile in Italia. Questo però non è seguito da una soddisfazione per la propria vita. L’Istat stima progressi che vanno dal lavoro e la conciliazione dei tempi di vita, con il 67% degli indicatori con variazioni positive, al benessere economico (80%) e a innovazione, ricerca e creatività (86%). Al contrario, le relazioni sociali, con oltre un terzo degli indicatori in peggioramento, è l’ambito che, per l’Istat, “mostra le maggiori criticità nel breve periodo”.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione