14 Dicembre 2018

Morto giornalista italiano Antonio Megalizzi. Sono 4 le vittime di Strasburgo

Sale a 4 il bilancio delle vittime dell’attentato di Strasburgo. È morto il giornalista italiano Antonio Megalizzi. Il ragazzo era in coma farmacologico, ma le sue condizioni erano già state giudicate irreversibili perché non operabile a causa della posizione della pallottola.

Asec Trade S.r.l.

“Me l’hanno potato via”

Era stato questo il commento della mamma di Antonio Megalizzi, il giornalista italiano che si trovava a Strasburgo la sera dell’attentato. A parlare di Antonio era stato anche il papà della fidanzata del giovane, Danilo Moresco, che secondo quanto riportato da AdnKronos, aveva dichiarato: “I medici avevano detto di volerlo operare ma, per ora, non si è potuto procedere a causa della posizione del proiettile. Inizialmente la situazione sembrava molto più semplice. Non abbiamo avuto da subito la percezione della gravità della situazione. Questo viaggio doveva essere per lui una bella esperienza professionale, di arricchimento. E invece è capitato nel posto sbagliato nel momento sbagliato“.

Morto il giornalista italiano Antonio Megalizzi

Tutti noi, insieme alla famiglia, speravamo in un miracolo per il ventottenne italiano. Dovevano essere determinanti queste 48 ore per capire se era possibile salvargli la vita, ma purtroppo non ce l’ha fatta. È morto il giornalista italiano Antonio Megalizzi. A dare il triste annuncio è stato il papà della fidanzata Luna, lo stesso che qualche giorno fa lo aveva descritto come un ragazzo meraviglioso. (Clicca Qui).
Antonio Megalizzi, come ogni persona nel fiore degli anni, era pieno di sogni e grandi speranze. Laureato a Verona, si trovava a Strasburgo per il progetto Europhonica.

Continua dopo la foto

Antonio Megalizzi giornalista italiano ferito a Strasburgo

Sulla pagina Facebook di Europhonica il messaggio: “Purtroppo siamo costretti a confermare che il nostro collega Antonio ci ha lasciati. I nostri pensieri vanno alla famiglia e tutti i suoi colleghi. Vi preghiamo di rispettare il nostro momento doloroso“.

Attentato ai mercatini di Strasburgo

La sera dell’11 dicembre Antonio Megalizzi si trovava nei pressi della zona di mercatini di natale di Strasburgo, dove l’attentatore Cheriff Chekat ha cominciato a spare contro la folla. Il killer è stato ucciso ieri sera durante un blitz (Per approfondire Clicca Qui) che l’Isis ha reclamato come uno dei “suoi soldati”. A raccontare cosa sia successo la sera dell’attentato sono state le due ragazze che si trovavano con Antonio Megalizzi quella sera. Caterina Moser e Clara Stevanato hanno dichiarato: “Quell’uomo si è fermato, si è appoggiato al muro e ha preso la mira puntandoci la pistola alla testa. Era freddo, lucido“.

Speravamo in un epilogo diverso in questa storia. Purtroppo Antonio Megalizzi non ce l’ha fatta. Questa è la guerra del terrore, della paura e del dolore. Facciamo in modo che non siano loro a vincere.

Free Press Online si unisce al dolore della famiglia.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

 

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione